Sicurezza a Firenze: contrasto ai venditori abusivi anche di notte

Plauso di prefetto e sindaco alle forze di polizia.


“Abbiamo confermato l’attuale dispositivo contro l’abusivismo commerciale e la contraffazione, che sarà ulteriormente intensificato in vista di Pasqua e della stagione estiva” così il prefetto Alessio Giuffrida al termine del Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica che si è riunito stamani a Palazzo Medici Riccardi.

Al tavolo sedevano il questore Alberto Intini, i comandanti provinciali dei Carabinieri Giuseppe De Liso e della Guardia di Finanza Benedetto Lipari, il sindaco Dario Nardella, l’assessore Federico Gianassi e il comandante della polizia municipale Marco Maccioni.

Scopo dell’incontro fare il punto sulle misure di controllo del territorio, con particolare riguardo all’abusivismo commerciale e alla contraffazione, fenomeni che nella bella stagione si ripresentano in modo più acuto. Per questa ragione è stata convalidata l’attuale ripartizione del centro cittadino in zone divise tra polizia di stato, carabinieri e guardia di finanza che svolgeranno una vigilanza fissa e mobile in stretto raccordo tra loro. Saranno inoltre supportati dalle pattuglie in divisa e in borghese dei vigili urbani, ad oggi operative, alle quali si aggiungeranno presto le nuove unità acquisite dal Comune.

Il dispositivo sarà attivo anche nelle ore serali secondo un sistema modulabile, in base alle diverse esigenze che potranno determinarsi sul territorio, sempre in stretto e sinergico coordinamento tra tutte le forze di polizia.
“Intendiamo fin da subito prendere di petto il problema, ha spiegato Giuffrida, riproponendo il piano che l’anno scorso ha dato risultati confortanti e che sta funzionando molto bene già in queste settimane”. I dettagli saranno messi a punto nell’ambito del tavolo tecnico del questore.

“Continua la proficua collaborazione della Polizia municipale con le forze dell’ordine - ha detto il sindaco Nardella - e valutiamo positiva l’intenzione di intensificare i controlli in vista del periodo pasquale ed estivo. Quando lavoriamo tutti insieme e ognuno fa il proprio lavoro i risultati si vedono, pertanto è molto importante, per la città e i fiorentini, andare avanti su questa strada”.

Alla riunione si è parlato anche delle attività generali di contrasto alla microcriminalità, soprattutto quelle in atto in alcune zone critiche dell’Oltrarno e alle Cascine. “Si tratta di un’azione capillare, rispondente alle esigenze dei cittadini, i cui risultati sono sotto gli occhi di tutti”, ha detto il prefetto che si è complimentato con i vertici delle forze di polizia per il lavoro portato avanti “con grande impegno e notevole impiego di risorse” in un momento in cui, tra l’altro, Firenze ha ospitato il G7 della Cultura e il principe Carlo d’Inghilterra e consorte.
“Grazie alle notevoli capacità professionali, l’ordine pubblico è stato gestito in maniera impeccabile, dimostrando come sia possibile far convivere la città con simili eventi, senza incidere sulla vivibilità dei cittadini e dei turisti”.

Al plauso si è unito anche il sindaco Nardella: “Ringrazio le forze dell’ordine per l’ottimo lavoro svolto su più fronti: il contrasto allo spaccio di droga, il controllo delle piazze cittadine e il servizio reso nei giorni del G7 della cultura e della visita dei reali britannici nei quali i cittadini, gli ospiti nazionali e internazionali e i turisti hanno potuto vivere serenamente e in tranquillità la città”

Redazione Nove da Firenze