​Servizio Civile, 2460 posti e domande entro il 28 ottobre 2014

Pubblicato sul Burt, il bollettino ufficiale della Regione Toscana


Sono a disposizione 2460 posti per i quali potranno fare domanda i giovani di età compresa fra i 18 e i 30 anni, che siano residenti o domiciliati in Toscana e che siano in possesso dell'idoneità fisica.

Possono fare domanda anche tutte le persone diversamente abili, in età compresa fra i 18 e i 35 anni, che siano residenti o domiciliate in Toscana per motivi di studio o di lavoro. Il servizio civile durerà 12 mesi. Ai giovani sarà corrisposta direttamente dalla Regione la somma di 433,80 euro al mese.

Le domande devono pervenire all'Ente presso il quale si è scelto di fare il servizio civile entro e non oltre il 28 ottobre prossimo.

Per presentare la domanda è indispensabile seguire scrupolosamente le indicazioni contenute sul sito della Regione Toscana a questo link:
http://www.regione.toscana.it/-/graduatorie-e-bando-di-selezione-20-1

Uscito il nuovo bando per il servizio civile regionale con una sezione specifica dedicata al progetto di Uncem Toscana ECCO FATTO! che consolida e amplia ulteriormente la rete di sportelli e rafforza i servizi ai cittadino nelle zone montane e disagiate della Toscana.

Nata nel 2012 con l'apertura da parte di Uncem dei primi 10 punti Ecco Fatto! l'esperienza è cresciuta e si è arricchita, e con la collaborazione di Anci e Regione Toscana sancita nel 2013 grazie ad un primo protocollo d'intesa, ha registrato un notevole allargamento del raggio d'azione fino a raggiungere numerosi Comuni prevalentemente montani e ad offrire una gamma sempre più ampia di servizi.

Crescono anche gli sportelli:

Il bando prevede complessivamente 65 sportelli fra ECCO FATTO e Botteghe della Salute, attivati all'isola d'Elba, che offrono anche servizi socio-sanitari in aggiunta ai presidi “tradizionali”. I giovani del servizio civile regionale impegnati nell'erogazione dei servizi presso gli sportelli saranno 130

Crescono i Comuni coinvolti:

I Comuni coinvolti nel bando sono complessivamente n 63, alcuni dei quali con più di una sede. Oltre ai Comuni che già hanno uno sportello ECCO FATTO, il bando è aperto a nuovi Comuni e Associazioni tra cui: Roccalbegna, Semproniano, Reggello, Montignoso, Piazza al Serchio, Coreglia Antelminelli e Radicofani e le associazioni AIMA Firenze (Associazione Italiana Malattia di Alzheimer) e l'Associazione Lucignolo.

Il nuovo bando riafferma è frutto di un protocollo di intesa con la Regione Toscana e le associazioni degli enti locali e ne ribadisce gli scopi: “contribuire al mantenimento e all’incremento dei servizi di prossimità a partire, in particolare, da quei comuni nei quali sono stati chiusi gli uffici postali e, più in generale, in tutti quei territori interessati da rischi di marginalità economica e sociale.”

Alcune aree di erogazione servizi:

-servizi per la salute e il sociale, con particolare attenzione al supporto alla medicina di iniziativa, al supporto a servizi di sorveglianza della popolazione più debole, al supporto alle famiglie dei malati di Alzheimer, ai servizi collegati alla carta sanitaria elettronica e all’integrazione con i servizi erogati nelle Botteghe della Salute.

-servizi per la mobilità. In questo contesto, ad esempio, si potranno offrire informazioni sulla mobilità (orari treni, bus etc.) e ottenere il tagliando Isee per le tariffe scontate, o accompagnamento di soggetti deboli a presidi di interesse qualora manchino servizi alternativi.

-servizi di prossimità e diritti di cittadinanza. In questo caso i servizi da offrire sono quelli che sono stati o che sono in via di smantellamento, con particolare attenzione a quelli già erogati dagli sportelli postali.

-politiche giovanili. I punti Ecco Fatto! Favoriranno l’accesso alle informazioni del progetto GiovaniSì dove non sono presenti i punti dedicati del progetto stesso e in generale tutto quanto riguarda le politiche verso i giovani.

-servizi on-line. Saranno messi a disposizione i servizi offerti dai comuni nell'ambito dei villaggi digitali.

Redazione Nove da Firenze