Sensi unici pedonali, le frecce viola invadono il centro

Anti Covid, oggi il primo giorno del nuovo metodo scelto da Palazzo Vecchio per limitare gli assembramenti da shopping. Per i segnali scelto il colore della Fiorentina. Lunghe code negli uffici postali: i sindacati lanciano l'allarme


I sensi unici pedonali di Firenze parlano viola. Sono infatti del colore della Fiorentina le frecce per indicare la direzione da prendere nelle strade più frequentate per lo shopping natalizio. Oggi è il primo giorno del nuovo metodo per limitare gli assembramenti da shopping.

Ai varchi ci sono vigili urbani e volontari della Protezione civile. 

Le vie interessate sono le seguenti:

  • Via dei Calzaiuoli nel tratto fra via Tosinghi fino a Porta Rossa. Rimangono libere per gli autorizzati le direttrici Tosinghi/Oche e Condotta/Porta Rossa. Transito pedoni a senso unico con accesso lato Piazza Duomo e uscita lato Signoria;
  • - Via Calimala (tratto Porta Rossa – Repubblica): transito pedoni a senso unico con accesso da Porta Rossa e uscita verso Repubblica;
  • - Via Tornabuoni con il senso unico da Antinori verso Santa Trinita;
  • - Via Pietrapiana (tratto Via Dei Pepi – Piazza Sant’Ambrogio): senso unico pedonale da Borgo La Croce verso Via Dei Pepi.

I sensi unici pedonali sono stati introdotti oggi sabato 19 dicembre alle 14.00 e saranno in vigore fino alle 20.00. Domani domenica 20 dicembre, primo giorno dei quattro "gialli" Covid in Toscana, l'orario andrà dalle 10.00 alle 20.00.

Intanto Slc Cgil, Slp Cisl e UilPoste segnalano che da diversi giorni si verificano lunghe code di clienti in molti uffici postali dei Comuni delle province di Firenze, Prato e Pistoia, code che creano notevoli criticità sia per quanto riguarda il rischio di assembramenti, sia per il verificarsi di episodi di intolleranza ed atteggiamenti aggressivi verso gli operatori postali in servizio negli uffici medesimi.

Redazione Nove da Firenze