Rubrica — Editoria Toscana

Scienze Sociali Firenze: Marco Vichi presenta "L'anno dei misteri"

Martedì 26 novembre alle 18 con Leonardo Gori e Lorenzo Degl'Innocenti


Martedì 26 novembre alle 18 presso il Polo delle Scienze Sociali (via delle Pandette, 14 - Firenze - 50127) si terrà la presentazione del libro di Marco Vichi "L'anno dei misteri - Un indagine del Commissario Bordelli". Dialogano con l'autore Leonardo Gori e Lorenzo Degl'Innocenti.

.L'ANNO DEI MISTERI

Durante la finale di «Canzonissima 68», che va in onda lunedì 6 gennaio del 1969, una ragazza viene violentata e uccisa nel suo appartamento, nel quartiere popolare di Sant'Ambrogio a Firenze. Proprio «Canzonissima» ostacolerà le indagini per l'impossibilità di trovare dei testimoni: quella sera tutta Italia era incollata davanti al televisore...

MARCO VICHI
È nato nel 1957 a Firenze e vive nel Chianti. Presso Guanda ha pubblicato i romanzi: L’inquilino, Donne donne, Il brigante, Un tipo tranquillo, La vendetta, Il contratto, La sfida, Il console, Per nessun motivo; le raccolte di racconti Perché dollari?, Buio d’amore, Racconti neri, Se mai un giorno; la serie dedicata al commissario Bordelli: Il commissario Bordelli, Una brutta faccenda, Il nuovo venuto, Morte a Firenze (Premio Giorgio Scerbanenco – La Stampa 2009 per il miglior romanzo noir italiano), La forza del destino, Fantasmi del passato, Nel più bel sogno e L’anno dei misteri, il graphic novel Morto due volte con Werther Dell’Edera e Il commissario Bordelli con Giancarlo Caligaris, e la favola Il coraggio del cinghialino. Ha inoltre curato le antologie Città in nero, Delitti in provincia, È tutta una follia, Un inverno color noir e Scritto nella memoria. Il suo sito internet è www.marcovichi.it

LEONARDO GORI
Vive a Firenze. È autore del ciclo di romanzi di Bruno Arcieri: prima capitano dei Carabinieri nell’Italia degli anni Trenta, poi ufficiale dei Servizi segreti nella seconda guerra mondiale e infine inquieto senior citizen negli anni Sessanta del Novecento. Il primo romanzo della serie è Nero di maggio, ambientato a Firenze nel 1938, cui sono seguiti Il passaggio, La finale, L’angelo del fango (Premio Scerbanenco 2005), Musica nera, Lo specchio nero e Il fiore d’oro, La nave dei vinti, Non è tempo di morire, gli ultimi due scritti con Franco Cardini. È anche autore di fortunati thriller storici e co-autore di importanti saggi sul fumetto e forme espressive correlate (illustrazione, cinema, disegno animato).

LORENZO DEGL'INNOCENTI
Si è diplomato in recitazione alla scuola dell'Oriuolo di Firenze. Inizia la sua carriera accanto al regista e drammaturgo Oreste Pelagatti; di questo periodo una delle sue più applaudite interpretazioni, nelle vesti di Remo nella riduzione teatrale del romanzo "Sorelle Materassi", di Aldo Palazzeschi. Tra le produzioni teatrali che lo hanno visto protagonista "Il mercante di Venezia" di Shakespeare (2000), diretto e interpretato da Giorgio Albertazzi, con Lucrezia Lante della Rovere, Ecuba (2003) con Irene Papas, "Cirano" di e con Anna Mazzamauro (2003), "Passato prossimo e futuro anteriore", liberamente tratto dai racconti di Primo Levi (2007).
Nel 2005 vince il David di Donatello e il Nastro d'argento al miglior cortometraggio assieme al regista Stefano Viali per il cortometraggio Lotta Libera.
Per la Televisione partecipa a Fiction quali "Il Capitano", "Don Pappagallo" e "Le ragazze di San Frediano".

Redazione Nove da Firenze