​Scandicci, a febbraio, superato il 70% di raccolta differenziata

Buoni i risultati del nuovo sistema, in fase di completamento sul territorio


A Scandicci, dove è in fase di completamento il posizionamento dei contenitori per effettuare una corretta raccolta differenziata dei rifiuti, evidenti sono i risultati delle modifiche del servizio; la percentuale di raccolta differenziata si attesta, a febbraio 2019, oltre il 70%. Alia informa che il sistema sarà a regime dal prossimo mese di aprile e sono in corso le attività di verifica e controllo dei materiali raccolti per il loro avvio a riciclo e compostaggio.

Assemblee pubbliche, contatto degli utenti, condivisione del progetto e servizi sono quanto messo in atto dal Gestore e Amministrazione comunale di Scandicci per modificare il sistema di raccolta rifiuti. L’introduzione del nuovo metodo, organizzato con postazioni stradali e “porta a porta”, nelle diverse zone del comune, ha permesso una crescita di circa 20 punti percentuali nella raccolta differenziata dal 2014 ad oggi. Il sistema introdotto a Scandicci prevede sul territorio comunale la raccolta dei rifiuti urbani con postazioni stradali in cui 3 contenitori sono apribili con chiavetta elettronica (carta e cartone, organico, residuo non differenziabile) e 2 ad accesso libero per imballaggi e contenitori in plastica, metalli, tetrapak, polistirolo ed uno per il vetro.
Nelle frazioni collinari di San Michele e San Vincenzo a Torri ed alcune aree industriali, invece, è attivo un servizio ‘porta a porta’ per le frazioni differenziabili e chiavetta per il residuo non differenziabile.

Il 70%, ottenuto analizzando le principali raccolte (carta e cartone, imballaggi in plastica e metalli, vetro, organico e rifiuto residuo non riciclabile), è un risultato destinato ad aumentare per effetto dei rifiuti avviati a recupero non considerati in questa prima analisi, quali ingombranti e potature, quota di rd proveniente dall’uso dei composter e terre da spazzamento avviate a recupero. A questo, va aggiunta la capillare attività di Alia sul territorio che ha permesso di raggiungere, dopo la contattazione domiciliare, altri 1.500 utenti direttamente alle postazioni ed agli Aliapoint, con relativa consegna di materiali ed informazioni.

Alia informa gli utenti ancora sprovvisti di kit che dal 1° aprile il servizio di consegna attrezzature viene modificato. All’AliaPoint (senza prenotazione) presso il Comune di Scandicci, aperto al pubblico ogni martedì e venerdì dalle 14.00 alle 18.00, i cittadini potranno ritirare le chiavette (sostituzioni per furto/smarrimento – seconda chiavetta) attive su tutto il territorio, ed avere la prima consegna di materiali ove attivo il sistema con cassonetti stradali. Per le frazioni servite da sistema porta a porta, la consegna del kit interno (prima chiavetta + mastelli) avrà luogo all’Econcentro, in Via Charta 77, nelle giornate del 1° e 3° lunedì del mese, senza appuntamento, dalle 14.30 alle 18.30.

Per ogni ulteriore informazione è a disposizione il Call Center di Alia, attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 08.30 alle ore 19.30, il sabato dalle ore 08.30 alle ore 14.30 ai numeri 800 888 333 (da rete fissa, gratuito) o 199 105 105 (da rete mobile, a pagamento, secondo i piani tariffari del proprio gestore) oppure il form web “Dillo ad Alia”.

Redazione Nove da Firenze