Sardine fiorentine in pullman a Roma per la manifestazione nazionale

Dopo lo straordinario successo del 30 novembre, si è mossa l'organizzazione per partecipare all'iniziativa di sabato prossimo 14 dicembre in piazza San Giovanni in Laterano: "Roma non abbocca". Le informazioni su Facebook


Dopo lo straordinario successo della manifestazione di sabato scorso, che ha visto piazza della Repubblica e le strade limitrofe stracolme di migliaia e migliaia di sardine, forse non proprio 40mila ma 25-30mila sì, un banco di sardine fiorentine si prepara a migrare verso la capitale. Sabato prossimo 14 dicembre, alle 15, si svolgerà infatti a Roma la manifestazione nazionale del movimento nato per contrastare pacificamente la Lega e il suo leader Salvini: "Roma non abbocca". L'appuntamento è in piazza San Giovanni in Laterano e la partenza da Firenze è stata fissata alle ore 9 da Villa Costanza, dove ci saranno alcuni pullman.

L'organizzazione si è mossa nelle scorse ore. Il costo è di 27 euro, altre informazioni sono sulla pagina Facebook "La Toscana non si Lega". La prenotazione va fatta entro e non oltre giovedì 12 dicembre.

Tornando alla manifestazione fiorentina del 30 novembre, gli organizzatori qualche giorno dopo l'incredibile pienone hanno commentato quanto successo con queste parole: 

40.000

Ci siamo presi due giorni per pensarci, per riflettere su quanto accaduto Sabato sera; abbiamo aspettato che le emozioni passassero, non volevamo essere precipitosi, ma a noi l’emozioni non riescono ad andar via, abbiamo ancora i brividi, chiudiamo gli occhi e siamo ancora lì, tutti insieme a colorare Piazza della Repubblica.

Pensiamo che ognuno di noi, ogni sardina, debba rivolgere un enorme ringraziamento a sé stesso per aver avuto il coraggio di scendere in piazza, un domani potrà dire di aver fatto parte di un’azione rivoluzionaria: AVER FATTO POLITICA SENZA INSULTARE NESSUNO.

I tempi sono cambiati, ed è bene che qualcuno se ne accorga. Sabato sera, si è vista un’altra Italia, un’altra Toscana stanca di una dialettica populista e violenta. Siamo esausti dell’aggressività, che purtroppo ha anche compromesso quelli che potevano essere gli interventi volontari in piazza: chi agisce e chi ha agito in questo modo, ci sembra come se fosse andato ad un concerto di musica classica e pretendesse che venisse suonata musica rock.

Ma è tanto difficile capire che vogliamo solo un modo di fare politica diverso?
Stiamo chiedendo a chi si candida per governare la nostra regione, e alla scena politica tutta, di ritornare ad una politica di qualità, perché è un nostro diritto, anzi dovere, manifestare questo disappunto.

Noi non siamo politici: siamo studenti, siamo impiegati, siamo pensionati, siamo bambini.. ognuno con la sua storia, individualità, diversità che è la bellezza di questo fenomeno democratico a cui tutti noi abbiamo preso parte.

Non sappiamo le sardine per quanto nuoteranno ancora, quanto grande sarà il loro mare, sappiamo solo che è nostra intenzione risvegliare la coscienza civica, è fondamentale essere informati e reattivi per essere in grado di difendere il nostro paese, proprio come anticorpi.

Abbiamo creato questa pagina che vi invitiamo a seguire con un semplice like, per restare in contatto, per tenervi aggiornati, per non disperdere la nostra bellezza, perché una piazza così sorridente, così unita, così meravigliosamente vicina alla nostra Costituzione e ai suoi ideali non si vedeva da anni: e speriamo che invece diventi consuetudine per Firenze, per la Toscana e per tutta l’Italia.

-Le Sardine Toscane, Matilde, Cristiano e Danilo 🐟💙

Redazione Nove da Firenze