Sant'Orsola abbandonata: sulla sicurezza un investimento da 4 milioni di Euro

Sant’Orsola - Firenze

Modifiche alla viabilità fino a mercoledì 5 settembre


Iniziano i lavori di riqualificazione da parte della Città Metropolitana di Firenze sul complesso di Sant'Orsola, l'ex monastero benedettino nel cuore di San Lorenzo.
Dopo i tentativi di vendere l'immobile con progetti pensati e più volte revisionati, l'ente oggi titolare del bene ha dato via ad un investimento di 4,5 milioni di euro per mettere in sicurezza la struttura.

Per informare i cittadini dei cantieri e dei lavori al via, su tre facciate di Sant'Orsola saranno affissi grandi pannelli informativi. Le operazioni di affissione delle pannellature sono state avviate stamani e continuerano fino al 5 settembre. In queste giornate, in orario 9.30-16.30, sono adottate alcune modifiche alla mobilità in zona, riguardanti via Guelfa, via Santa Reparata, via Ventisette Aprile, via Taddea e via Sant'Orsola. 

Da lunedì 3 settembre 2018 chiusura del tratto di via Guelfa da via San Zanobi a via Santa Reparata. Divieto di transito anche in via Taddea (da via Panicale a via Rosina), in via Sant'Orsola (da via Guelfa a via Taddea) mentre in via Santa Reparata scatta il senso unico da via Guelfa a via XXVII Aprile (verso via Guelfa) ed è revocata la corsia preferenziale in via XXVII Aprile da piazza Indipendenza a via Santa Reparata. Martedì 4 settembre, stesso orario, divieti di sosta e transito in via Taddea (da via Panicale a via Rosina) e mercoledì 5 settembre sarà la volta della chiusura di via Sant'Orsola (da via Guelfa a via Taddea).

Redazione Nove da Firenze