Sabato denso di appuntamenti toscani per Matteo Salvini

Fotografie Agenzia Dire

Il Segretario Federale della Lega conclude la giornata a Firenze, dopo essere passato da Portoferraio e Pisa


La prima tappa alle ore 14.00, all'isola d'Elba, per l'inaugurazione a Portoferraio della locale sede del partito con un incontro pubblico. Il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi "piu' che con i toscani preferiva farsi fotografare con i Rom" ma "lo dimettiamo noi fra qualche mese", perche' "in democrazia funziona cosi'" dice Matteo Salvini, segretario della Lega al comizio in Piazza Cavour. Il MES "per come e' scritto ruba ai poveri per dare ai ricchi, usa i soldi dei risparmiatori italiani per salvare le banche tedesche" secondo Matteo Salvini in diretta Facebook "Sfido chiunque di voi ad aver sentito parlare del MES fino a dieci giorni fa- dice Salvini- abbiamo dovuto usare le maniere un po' forti per dire agli italiani che qualcuno a dicembre voleva firmare a nome vostro un trattato che, la faccio breve, per come e' scritto ruba ai poveri per dare ai ricchi, usa i soldi dei risparmiatori italiani per salvare le banche tedesche. Mai". Il MES, a giudizio del segretario della Lega, "dovrebbe funzionare al contrario, sono i Paesi che stanno meglio che dovrebbero aiutare quelli che stanno meno bene a star meglio, invece vi ricordate la Grecia? Il Salva Grecia, ci e' costato 60 miliardi", ma "su 100 euro in Grecia ne sono rimasti 5, perche' gli altri 95 euro sono finiti alle banche francesi e tedesche che avevano fatto investimenti in Grecia, non e' normale. Quindi e' per questo che noi abbiamo convocato il presidente del Consiglio in Parlamento lunedi': se hai firmato a nome degli italiani qualcosa che non avevi il premesso di firmare dimettiti e chiedi scusa, perche' con i risparmi degli italiani non si scherza". In tutto cio', conclude Salvini, "non mi fa paura ma al massimo mi fa tristezza un presidente del consiglio che invece di far politica parla con minacce e querele".

Dopo l'evento elbano, Salvini si è spostato a Pisa, per visitare il carcere Don Bosco. Un sopralluogo molto importante per verificare direttamente le condizioni della struttura e le problematiche più volte rilevate dagli agenti della Polizia Penitenziaria. Infine, in serata, intorno alle ore 20.00, Il Segretario giungerà a Firenze, dove al Tuscany Hall, troverà ad attenderlo oltre 1.200 persone, provenienti da tutta la Toscana. Presenti all'appuntamento fiorentino, saranno tutti i parlamentari, consiglieri regionali e comunali della Lega, mentre saranno graditi ospiti Giorgio Silli per "Cambiamo", Francesco Torselli di Fratelli d'Italia e Jacopo Cellai, in rappresentanza di Forza Italia. Significativa, poi, anche la presenza di tutti i Sindaci del Centrodestra della Toscana. Nel corso della serata, verranno anche premiate quelle persone che sono iscritte alla Lega da almeno vent'anni. Da segnalare, inoltre, che le richieste per partecipare all'incontro conviviale con Matteo Salvini erano circa il triplo, ma per mancanza di spazio non si è potuto accontentare tutti. Il menù, infine, sarà con piatti tipicamente italiani, con un occhio di riguardo per le pietanze toscane.

Redazione Nove da Firenze