Rubrica — LifeStyle

Rowing For Ever, Open Day ai Canottieri di Ponte Vecchio: lo sport è socializzazione

Un’iniziativa che porta il cappello della Federazione Italiana Canottaggio, sostenuta da Fondazione Angelini e promossa da Fondazione Vodafone Italia


Firenze è pronta per la presentazione di #R4E – Rowing For Ever - il progetto dedicato alla promozione della pratica sportiva come strumento di socializzazione e di inclusione. Un’iniziativa che porta il cappello della Federazione Italiana Canottaggio, sostenuta da Fondazione Angelini e promossa da Fondazione Vodafone Italia attraverso il portale OSO -Ogni Sport Oltre-, la Community sportiva per atleti disabili fisici e intellettivi.

Previsti tre poli e uno di questi è quello che sarà inaugurato, nei locali della Società Canottieri “Firenze”, storico sodalizio remiero fiorentino con sede a Ponte Vecchio, mercoledì 6 febbraio alle ore 15.00 (locandina in allegato) con un Open Day alla presenza dell’Assessore allo Sport del Comune di Firenze Andrea Vannucci, del Presidente della Canottieri Francesco Vessichelli e del consigliere federale Antonio Giuntini.

Un Open Day nel corso del quale il club remiero biancorosso varerà la GIG a 4 vogatori con timoniere messa a disposizione dal progetto #R4E, aprendo le proprie porte a tutte quelle realtà Pararowing (atleti affetti da disabilità motoria) e Special Olympics (atleti affetti da disabilità intellettiva) che vogliono avvicinarsi allo sport del remo attraverso il percorso del canottaggio integrato. Testimonial d’eccezione saranno i tre atleti di punta della Società Canottieri “Firenze”: Fabrizio Caselli, 11 volte campione italiano Pararowing, azzurro ai Giochi Paralimpici di Rio 2016 nel singolo PR1 e con cinque partecipazioni ai Mondiali Assoluti nel curriculum; Federico Dini, sette volte campione italiano, due ori mondiali Junior consecutivi nel 2017 e 2018 e campione europeo Junior 2018; Allegra Francalacci, tre volte campionessa italiana, oro iridato Under 23 nel 2018 nel quattro di coppia Pesi Leggeri femminile e finalista ai Mondiali Assoluti nella medesima specialità.

“Inaugurare questo polo per la Canottieri Firenze è motivo di grande orgoglio – commenta il presidente della società Francesco Vessichelli – non solo perché da oltre 10 anni pratichiamo con successo il canottaggio pararowing e Special Olympics, ottenendo successi dal punto di vista agonistico, ma anche e soprattutto perché da sempre permettiamo a persone meno fortunate di trovare il giusto riscatto nella pratica di una disciplina come il canottaggio, che dà grande risalto alla voglia di misurarsi di questi ragazzi. L’apertura di questo polo, per la quale ringrazio l’impegno della FIC, della Fondazione Angelini e della Fondazione Vodafone Italia, è una conferma della bontà del lavoro svolto”.
Con l’inaugurazione del polo di Firenze si apre ufficialmente il varo dei tre nuovi poli #R4E, che si completerà con le successive inaugurazioni dei poli di Ferrara (25 febbraio) e Napoli (27 febbraio).

Redazione Nove da Firenze