Rubrica — Siena Calcio

Robur 4 su 11: domenica allo stadio questa semisconosciuta

Su 11 match il Siena giocherà solo 4 volte, tre in casa, nel giorno di domenica. Duro sfogo social anche di parte del tifo organizzato.


Ricordo bene le domeniche allo stadio. Era una tradizione, di più: un rito. Aspettavo tutta la settimana che arrivasse quel momento: con buona pace di mia madre che doveva preparare il pranzo in fretta,  noi uomini di casa gustavamo (si fa per dire...) primo e secondo piatto  per poi indossare la sciarpa: in quel momento, eravamo, con la mente, già sugli spalti. A tifare. Per la frutta e il dolce di noi bambini, esisteva la formula rigorosamente " a sacco" che prevedeva il consumo tra primo e secondo tempo del match. 15 minuti di divoramento rapido con annessa caramella che, magicamente, ogni volta appariva, un po' stropicciata, dalle tasche di nonno e/o zio. Bei tempi!

È per tutto questo che assume rilevanza, il senso dello "sfogo social" di Lorenzo Mulinacci presidente dei "Fedelissimi' che non manca di osservare che la Robur, da qui alla fine del campionato, giocherà solo 4 volte di domenica. Magra consolazione: tre volte delle quattro tra le mura amiche.

Complici anche i diversi rinvii per l'emergenza Coronavirus, il calendario del Siena prevede una media di 1 partita ogni 3.8 giorni con ben 7 incontri che si disputeranno in giorni feriali.

Questo, senza dubbio, non faciliterà, in generale, le presenze negli stadi dei tifosi e, probabilmente, toglie al calcio quel sottile fascino che solo il giorno festivo può dare. Domenica del pallone e nel pallone: quanto ci manchi!

Siena Calcio — rubrica a cura di Giuseppe Saponaro

Giuseppe Saponaro

Giuseppe Saponaro — Pugliese di origine e senese di adozione è giornalista pubblicista, operatore dell'informazione nel pubblico impiego e scrittore. Potete scrivergli a tonio.saponaro@virgilio.it

E-mail: tonio.saponaro@virgilio.it