Renzi: "La vittoria di Dario frutto di un grandissimo lavoro"

L'ex premier si è già complimentato di persona con il sindaco confermato. "Salvini voleva conquistare Firenze, invece l'ha riconquistata Nardella". 'Bravo' anche da Zingaretti


(DIRE) Firenze, 27 mag. - Sono comunali segnate "da un risultato molto positivo per i nostri candidati. Sono particolarmente felice per i risultati che si stanno profilando da Bari a Bergamo e in tante realtà cittadine, ma soprattutto a Firenze per il grandissimo lavoro che Dario Nardella ha svolto". Matteo Renzi lo sottolinea uscendo dal comitato di Nardella, dove è andato a salutare il primo cittadino che da li' sta seguendo lo spoglio. "Salvini ha chiaramente vinto le elezioni europee e vedremo che cosa saprà fare, se riuscirà a mantenere le promesse fatte nel corso di questi mesi. Quello che è certo è che sul piano amministrativo, una risposta forte e chiara alla sua vittoria arriva questo pomeriggio da tante città. E siccome Salvini è venuto qui a dire 'conquisteremo Firenze', devo dire che la città l'ha conquistata Dario Nardella".

Complimenti anche dal segretario PD Nicola Zingaretti: "A Firenze, Bari e Bergamo grandi vittorie al primo turno. Merito di ottimi Sindaci uscenti e della costruzione di alleanze aperte e competitive. Tante le vittorie in tantissimi altri piccoli Comuni oltre a Pesaro, Lecce, Modena, Livorno, Reggio Emilia, Foggia dove con ottimi risultati, siamo in testa e si va al ballottaggio con buone possibilità di vittoria. Anche questo grazie alla forza delle candidature a Sindaco e a un nostro popolo che torna a sostenerci. Risultati che confermano la bontà del progetto di ricostruzione delle alleanze larghe, civiche, plurali anche a livello locale per battere le destre, cosi' come ci rivela il risultato delle europee. Ripeto, anche le Amministrative confermano che l'alternativa a Salvini siamo noi e da qui ripartiamo per offrire un progetto di rinnovamento agli italiani. Ora tutti in campo per vincere anche nei ballottaggi", conclude Zingaretti.

Redazione Nove da Firenze