Consiglio regionale della Toscana: Gabriele Bianchi lascia i 5 Stelle

Decisa l'adesione al Gruppo misto con avvicinamento al centrosinistra: "Voglio contribuire ad arginare le forze del centrodestra. Sui temi che ho seguito, porrò a Giani gli obiettivi da raggiungere da inserire nel programma"


(DIRE) Firenze, 7 feb. - Il consigliere regionale Gabriele Bianchi lascia il Movimento 5 Stelle e aderisce al gruppo Misto. I dettagli di questo strappo verranno chiariti martedì prossimo, nel corso di una conferenza stampa. "È stata meravigliosa - spiega- questa esperienza politica con il M5s di cui non rimpiango nulla. Per la narrazione ed il percorso fatto e per la fiducia che ho in questo governo, e per l'amore di questo Paese adesso il mio percorso si divide dal M5S perché intendo anche in Regione Toscana mettere sul tavolo del centrosinistra, come al governo, i temi e il programma". 

Come annunciato in Consiglio, "sui temi che ho seguito, porrò a Giani e alla coalizione di sinistra- evidenzia - gli obiettivi da raggiungere da inserire nel programma del centrosinistra". Bianchi invita la Regione a "rafforzare molto le sensibilità sui temi della legalità, della trasparenza e dell'anticorruzione che da sempre mi stanno a cuore e che sono la base dei principi di ogni forza onesta". 

Alla base della sua scelta Bianchi collega anche un'ulteriore riflessione: "Vi è un'altra grande responsabilità - prosegue- che ha motivato pure questa decisione, che va oltre le politiche ordinarie ed è quella di arginare le forze che costituiscono il centrodestra". Forze, insiste sul punto, "senza nessuna proposta di modifica, forze che lavorano a devastare l'esistente senza soluzione in grado spesso di generare odio e divisione tra le persone". La Toscana, rivendica, "si merita di meglio per la storia, la cultura e le tradizioni che la contraddistinguono e che la fanno grande nel mondo".

Redazione Nove da Firenze