Rubrica — Fiorentina

Quarto pareggio consecutivo: la Fiorentina non riesce a battere il Frosinone

Le foto sono concesse dal sito http://it.violachannel.tv

Gara mediocre e sotto ritmo. In vantaggio con Benassi i viola non chiudono la gara e si fanno raggiungere dal Frosinone. Una squadra prevedibile ancora alla ricerca di un modulo di gioco


Il quarto pareggio consecutivo non è casuale quando è il frutto di una coazione a ripetere gli stessi errori, crisi di risultati e crisi di gioco. Adesso c’è la sosta per la Nazionale. Pioli dovrà fare qualcosa per una squadra che non si esprime al meglio delle sue potenzialità. Crediamo che la Fiorentina possa esprimere qualcosa di più del non gioco visto finora. I giocatori ci sono ma non riescono a esprimersi come dovrebbero. La squadra ,ben organizzata nella fase difensiva, appare fragile a centrocampo e impalpabile in attacco. La manovra è prevedibile, non c'è mai un lampo di fantasia. La Fiorentina non è mai cattiva e quando va in vantaggio, non riesce a chiudere la gara, neanche quando gioca con squadre nettamente inferiori come questa sera contro un mediocre Frosinone.

I ciociari partono bene e, sul primo corner della partita,dopo nove minuti Vloet segna ma il gioco è fermo per un fallo in attacco. Al 14’ Veretout serve Simeone che tira, ma Sportiello para con i piedi. Sulla ribattuta Chiesa non riesce a insaccare. Al 21’ ci prova Biraghi con una bella punizione che colpisce il palo e viene deviata in angolo da Sportiello che mette in angolo. Al 33’ il Frosinone ha un'occasione con un colpo di testa di Capuano ma il pallone finisce di poco a lato. Al 42’ uno scambio Chiesa - Pjaca Benassi è concluso da Benassi con un tiro che lambisce il palo.

Dopo un primo tempo giocato a ritmi bassi, la ripresa sembra cominciare nel modo migliore per i viola. Al secondo minuto,infatti,dopo un bello spunto sulla sinistra Chiesa crossa al centro per Benassi che segna con un tocco di spalla. I viola hanno in mano la partita, controllano ma non riescono a essere incisivi. La squadra non costruisce gioco e si affida soprattutto alle accelerazioni di Chiesa. I viola dovrebbero raddoppiare e chiudere la partita. Non ci riescono per errori di misura e per le buone parate di Sportiello. Pioli toglie Piaja e schiera Edimilson Fernandes per rafforzare il centrocampo .Successivamente toglie Benassi per Mirallas e schiera nel finale Vlahovic al posto di un deludente Simeone. I cambi ,opinabili, non producono effetti positivi. I viola, nonostante un buon tentativo di Chiesa e un tiro ribattuto di Mirallas, non riescono a raddoppiare ma abbassano il baricentro e subiscono il generoso forcing finale del Frosinone che al 44' trova il pareggio con un gran tiro di Pina Monti. Una Fiorentina ancora raggiunta nel finale. Una squadra senza verve , senza cattiveria, senza gioco che ,se non cambia, pare destinata a un campionato decisamente mediocre.

Queste le parole di Stefano Pioli a Sky Sport: “Non chiudiamo le partite, questo non va. Oltre a non chiuderle non gestiamo nemmeno bene la palla, senza la pressione avversaria. Abbiamo tirato in porta ventuno volte, ma se non chiudi le partite, perdiamo punti che pesano. Oggi dovevamo vincere, se non ci siamo riusciti, dobbiamo fare meglio. Simeone? Abbiamo creato tanto, non ha avuto grandissime occasioni. Il gol arriverà, deve continuare a lavorare ed essere propositivo. Dobbiamo pensare a segnare di più, perché con otto palle gol non puoi farne solo uno:, le partite non finiscono mai. Dobbiamo crescere anche attraverso i nostri errori: sul gol preso sbagliamo una palla che non dovevamo forzare. Questi errori sono troppo evidenti per una squadra tecnica come la nostra. Potevamo costruire bene e accelerare, non sempre ci siamo riusciti. Quando siamo in vantaggio, dobbiamo avere una gestione della palla più sicura. La nostra crescita passa anche da qui, ma è chiaro che certi errori non vorremmo pagarli così cari. I tre davanti devono aiutarsi di più, lavoriamo tutti i giorni per questo. Oggi abbiamo provato a isolare gli esterni, queste situazioni ci devono dare risultati diversi. E’ un peccato non uscire stasera con una vittoria“.

Frosinone - Fiorentina 1-1

FROSINONE (3-4-2-1): Sportiello; Goldaniga, Ariaudo, Capuano (30' st Soddimo); Zampano, Chisbah, Maiello, Beghetto; Campbell (16' st Pinamonti), Vloet (16' st Cassata); Ciofani. Allenatore: Longo

FIORENTINA (4-3-3): Lafont; Milenkovic, Pezzella, Vitor Hugo, Biraghi; Benassi (30' st Mirallas), Veretout, Gerson; Chiesa, Simeone, Pjaça (21' st Edimilson Fernandes). Allenatore: Pioli

Arbitro: Pasqua di Tivoli

Reti: 2' st Benassi; 44' st Pinamonti

Note: ammoniti Ariaudo, Maiello.

Fiorentina — rubrica a cura di Alessandro Lazzeri

Alessandro Lazzeri

Alessandro Lazzeri — Giornalista e scrittore, laureato in Lettere, ha pubblicato su testate giornalistiche nazionali e locali (Paese Sera, Avanti, Teleregione, Industria Toscana, Michelangelo, Ricerche Storiche)

E-mail: arte@nove.firenze.it