Rubrica — Pugilato

Pugile professionista arrestato per furto

Dai Carabinieri di Massa


Era venuto in Italia per un’esibizione di pugilato a Massa. Lui è un pugile professionista bulgaro della categoria pesi piuma che sabato 7 aprile ha combattuto con un promettente giovane massese durante il Galà di Primavera, grande evento di boxe molto atteso in città che da tradizione inaugura la stagione organizzativa della pugilistica locale. 

Il giorno dopo l’incontro, in compagnia di alcuni amici che erano venuti con lui dalla Bulgaria, è entrato nel centro commerciale “Mari&Monti” per fare shopping nell’area di vendita degli indumenti sportivi; entrato in camerino insieme ai suoi amici, ha iniziato a provare vari capi di abbigliamento, tanto da insospettire il personale preposto alla vigilanza che, una volta visti andar via i ragazzi, si è accorto che all’interno della cabina il ragazzo aveva lasciato gli indumenti che indossava prima ed i dispositivi antitaccheggio degli indumenti provati.

Dopo aver nel frattempo oltrepassato la barriera delle casse, i giovani sono stati fermati; addosso al pugile sono stati ritrovati indumenti per un valore complessivo di oltre 200 euro. Sul posto è intervenuta immediatamente una pattuglia dell’Aliquota Radiomobile dei Carabinieri di Massa che, effettuate le immediate verifiche, hanno arrestato il pugile e restituito la merce al negozio.

Il boxer fermato è stato trattenuto nelle camere di sicurezza della caserma “PLAVA”, in attesa del giudizio con rito direttissimo avvenuto ieri pomeriggio presso il Tribunale di Massa; il Giudice, dopo aver convalidato l’arresto, ha disposto nei suoi confronti il divieto di dimora nel Comune di Massa.

Redazione Nove da Firenze