Portoferraio: emergenza a bordo di un peschereccio

Imbarcava acqua nella notte: grazie all'intervento della Guardia Costiera e dei Vigili del Fuoco la barca è stata messa in sicurezza


Momenti di apprensione, durante la notte tra sabato e domenica scorsi, per l’equipaggio di un peschereccio ormeggiato alla banchina Calata Depositi del porto di Portoferraio, che imbarcava acqua

L’allarme è scattato alle 00.30 circa da parte dei vigili del fuoco che erano stati contattati attraverso il servizio 115.

Immediati sono scattati i soccorsi della Guardia Costiera di Portoferraio, che ha inviato sul punto una motovedetta classe 800 e personale di servizio che via terra ha riscontrato il parziale allagamento della sala macchine del motopesca.

Grazie all’intervento della motovedetta, che ha utilizzato i propri mezzi di esaurimento, e l’ausilio dei vigili del fuoco la situazione si è stabilizzata con la messa in sicurezza dell’unità. Alle ore 02.00 circa le operazioni terminavano con lo svuotamento dei locali allagati. 

Dalle prime dichiarazioni acquisite sembra che la causa dell’allagamento sia da attribuirsi ad una valvola difettosa di non ritorno della pompa di sentina (richiusa solo dopo lo svuotamento di parte dell’acqua imbarcata), ma la Capitaneria di porto di Portoferraio si riserva di effettuare più accurate verifiche tecniche sulla dinamica dell’accaduto. 

Redazione Nove da Firenze