Stazione SMN: caos traffico dopo il crollo del controsoffitto

L'assessore alla Mobilità Giorgetti: "Invito Grandi Stazioni a intervenire quanto prima sulla viabilità per limitare i disagi alla circolazione". Chiusa una corsia di marcia e l'area sosta: i taxi e chi esce dal parcheggio sotterraneo costretti a un giro assurdo


"Invito Grandi Stazioni a intervenire quanto prima in modo da poter ripristinare la viabilità nei tempi più brevi possibili e limitare i prevedibili disagi alla circolazione". É quanto dichiara l'assessore alla mobilità Stefano Giorgetti in merito al distacco improvviso di una porzione di rivestimento della pensilina alla stazione di Santa Maria Novella, sul lato di via Valfonda. Per consentire le operazioni di rimozione dei detriti prima e di messa in sicurezza successivamente, è stato necessario chiudere una corsia di marcia e l'area dedicata alla sosta. Rimane quindi percorribile una sola corsia: pertanto è stato istituito un senso unico in direzione piazza Stazione-scalette con revoca della corsia preferenziale e attraversamento della tramvia. Taxi e veicoli in uscita dal parcheggio sotterraneo devono quindi dirigersi obbligatoriamente verso le scalette e verso via della Scala oppure, se diretti in via Valfonda, verso piazza dell'Unità e poi riprendere la corsia di piazza Stazione con direzione viali.

Redazione Nove da Firenze