Festa della Repubblica: il programma delle cerimonie

Una cerimonia all'epoca del sindaco Renzi

Previsti appuntamenti storici, culturali, musicali e gastronomici. Visitabili gli affreschi appena restaurati della Galleria e della sala Barile di palazzo Covoni


Lunedì 2 giugno si svolgeranno le manifestazioni per commemorare la fondazione della Repubblica. Prima l’Alzabandiera e l’omaggio ai Caduti in piazza dell’Unità d’Italia. Poi la tradizionale cerimonia in piazza della Signoria con la consegna delle onorificenze e delle medaglie d’onore agli ex internati.

Si terrà lunedì 2 giugno in piazza della Signoria la cerimonia per festeggiare il 68° anniversario della fondazione della Repubblica. Le celebrazioni saranno aperte, alle ore 10,40, dall’intervento del prefetto Luigi Varratta che leggerà anche il messaggio del Capo dello Stato.

Il programma proseguirà con la consegna delle onorificenze dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana – OMRI, a 27 cittadini della provincia di Firenze che si sono distinti “nel campo delle lettere, delle arti, della economia e nel disimpegno di pubbliche cariche e di attività svolte a fini sociali, filantropici ed umanitari” o per aver svolto lunghi e onorati servizi nelle carriere civili e militari. La cerimonia si concluderà con l’assegnazione di sei medaglie d’onore ad ex deportati e internati nei lager nazisti durante la seconda guerra mondiale. Alla manifestazione parteciperanno il sindaco Dario Nardella, i sindaci dei comuni dove risiedono gli insigniti, le associazioni degli ex internati.

Prima di questo evento, alle ore 10.00 in piazza dell’Unità d’Italia, Alzabandiera e deposizione da parte del prefetto della corona in onore ai Caduti.

Elenco degli insigniti OMRI:

Cavalieri: Idamo Batignani, Fausto Birigazzi, Generoso Ceruolo, Giuseppe Cesare, Marcello Della Valle, Roberta Doni, Aliviero Fossi, Gianni Leonardi, Epifanio Giuseppe Lo Sardo, Loreto Mastrogiacomo, Dante Nannoni, Lenin Paoli, Paolo Parigi, Michele Pes, Alessandro Puccini, Ciro Raineri, Romolo Riccio, Pietro Massimo Spagli, Mario Alfio Davide Spina, Dino Xaiz.

Ufficiali: Gianfranco Brosco Giovanni Mola, Alessandra Terrosi, Nicola Zito

Commendatori: Osvaldo Casto, Mario Di Gangi, Vincenzo Umbrella

Elenco degli insigniti con le medaglie d’onore:

Luigi Barbetti, Giovanni Cavigli, Silvano Bertini, Francesco Pucci, Erasmo Frizzi, David Romiti.


Palazzo Aperto per festeggiare il 2 giugno 2014. Così il Consiglio regionale vivrà la Festa della Repubblica, invitando i cittadini a varcare le porte dei Palazzi Panciatichi-Covoni e Bastogi (via Cavour 2/4 e 18, Firenze), per celebrare insieme il tricolore.

Dalle 10.30 alle 20 gli appuntamenti in programma saranno tra i più vari: dalle visite guidate ai concerti, dalle mostre d’arte alla degustazione di prodotti tipici toscani, passando dalla solidarietà, ovvero dallo stand Avis, allestito con palloncini e giochi per bambini (a partire dalle 15 nel cortile di via Cavour 4). Sempre nel cortile di Palazzo Panciatichi, lo spettacolo delle 16 “Partiamo”, clownerie teatrali per tutte le età, idea e regia di Olga Melnik.

Le visite guidate gratuite – in lingua italiana e inglese – booking and meeting point presso la portineria di via Cavour, 4, al mattino saranno alle 11.30, mentre nel pomeriggio dalle 15 alle 16 e dalle 17 alle 18, e saranno l’occasione per il tour degli affreschi appena restaurati, quelli della Galleria e della Sala Barile di Palazzo Covoni.

Fitta l’agenda degli eventi musicali, tra cui ricordiamo il concerto dell’Orchestra giovanile di Firenze (ore 10.30 in Auditorium), direttore Janet Zadow, pianoforte Alessandra Di Nardo e Pier Paolo Vincenzi; il Laboratorio di Arte scenica dell’Accademia musicale di Firenze (11.30 Auditorium), professoressa Eva Tonietti, pianoforte Pier Paolo Vincenzi; il concerto dell’Ensemble Opera polifonica (16 Sala delle Feste di Palazzo Bastogi), direttore Raffaele Puccianti; l’esibizione dell’Accademy Quartet (17 Sala Gonfalone), chitarra/voce Osvaldo Uriel Balderas Gutierrez, basso Daniela Cozzi, batteria Matteo Giglioni, tastiere Vieri Cardinali; il concerto del Maestro Marco Vavolo, Associazione Vacanze musicali (19 Auditorium), con “Europa mon amour”. Una panoramica di note per tutti i gusti: Vivaldi, Bach, Mozart, Pergolesi, Donizetti, Isaac, Gombert, ma anche musiche del repertorio pop e rock internazionale.

I cultori dell’arte potranno visitare tre mostre: “Island intorno a un’isola” di Nicola Pagallo; “Art and Design. In viaggio tra il sogno ed il segno” di Maurizio Balducci; “Confini nascosti” di Giuliano Censini.

Confermato anche per quest’anno uno degli appuntamenti più amati della Festa della Repubblica in Palazzo Panciatichi: alle 17, il cortile di via Cavour 4, sarà animato dallo spettacolo dagli sbandieratori della contrada Alfiere di Bagno a Ripoli.

Palazzo Aperto si conferma, così, l’occasione per dialogare con i cittadini, spalancare loro le porte dei palazzi istituzionali e per portare le istituzioni tra la gente. E proprio per sottolineare questo modo diverso di confrontarsi direttamente con la gente, Palazzo Aperto è nato e continua la sua missione, legislatura dopo legislatura. 

Redazione Nove da Firenze