Oggi Fiorentina-Torino: formazione viola, i dubbi di Iachini

foto Alessandro Zani

Stadio Franchi, ore 18. Saranno confermati gli 11 che hanno sconfitto 5-1 la Reggiana o il mister viola tirerà fuori qualche sorpresa? Borja Valero a disposizione, Biraghi ha recuperato ma potrebbe non essere rischiato. Giampaolo senza Baselli e Rodriguez


Beppe Iachini ha convocato i seguenti giocatori per la sfida di oggi alle 18 tra la sua Fiorentina e il Torino, il match che apre la serie 20202-2021. Portieri: Brancolini, Dragowski, Terracciano. Difensori: Biraghi, Igor, Lirola, Caceres, Ceccherini, Illanes, Milenkovic, Venuti, Pezzella. Centrocampisti: Chiesa, Bonaventura, Borja Valero, Castrovilli, Montiel, Saponara, Duncan. Attaccanti: Ribery, Cutrone, Vlahovic, Kouame. 

Assenti dunque Pulgar che nelle scorse settimane non ha potuto prepararsi al meglio perché ha avuto problemi di Covid e Amrabat che deve scontare una giornata di squalifica. 

Nell'ultima partita amichevole giocata dalla Fiorentina, sabato scorso 12 settembre allo stadio Franchi proprio alle 18 come oggi, Iachini schierò questi 11: in porta Dragowski; difesa a tre con Milenkovic, Pezzella e Caceres; centrocampo ampio formato da Chiesa, Castrovilli, Duncan, Bonaventura e Biraghi; attacco con Ribery e Kouame.  In quella gara si infortunarono lievemente Pezzella e Biraghi ma entrambi hanno recuperato e sono stati convocati dal mister viola.

Un modulo 3-5-2, contro la Reggiana (partita finita 5-1 per i viola con doppiette di Ribery e Kouame e gol di Chiesa) che potrebbe essere riproposto con gli stessi giocatori anche oggi ma ci sono alcune variabili. Sul modulo comunque Iachini è stato chiaro: "Non è fisso, lo cambiamo spesso anche durante la stessa partita". Tra quelli praticamente sicuri di giocare c'è Gaetano Castrovilli, che oggi debutterà con la mitica maglia viola numero 10 che fu di Antognoni, Baggio e Mutu.

Cosa potrebbe cambiare rispetto a una settimana fa? Ad esempio c'è in rosa Borja Valero, e Iachini potrebbe decidere di puntare subito sulla sua esperienza e il suo amore per la maglia viola. In quel caso Bonaventura potrebbe accomodarsi in panchina.

Biraghi (in odore di rinnovo lungo) si è ripreso dall'infortunio alla caviglia ma prudenza potrebbe consigliare di non rischiarlo subito dall'inizio. Al suo posto probabilmente giocherebbe Lirola. Anche Pezzella non è sicuro di giocare. Decisione all'ultimo tuffo. 

Bisognerà poi vedere l'ultima sgambatura viola e anche la formazione del Torino, che dovrebbe schierarsi con il modulo 4-3-1-2 caro a Giampaolo che oggi sarà privo di Baselli e Rodriguez. Praticamente sicuri di giocare il portiere Sirigu, i centrali di difesa Nkoulou e Bremer, i centrocampisti Linety e Rincon e bomber Belotti, per il resto c'è tanta incertezza. Se Giampaolo facesse una formazione particolare, a sorpresa, all'ultimo momento Iachini potrebbe anche rivedere certi suoi orientamenti. La flessibilità quest'anno sembra essere un'arma in più per la Fiorentina.

Antonio Patruno