Nuova Piazza Goldoni: viabilità rivista, aiuola e marciapiedi larghi, cordoli e lastrico in pietra

Sarà riorganizzata la viabilità sia pedonale che veicolare per migliorare la sicurezza


Una nuova piazza Goldoni con pavimentazione in pietra, una aiuola a verde e la riorganizzazione della viabilità sia pedonale che veicolare nell’ottica di migliorare la sicurezza e al tempo stesso valorizzare questo spicchio di centro storico.

Il progetto definitivo di riqualificazione è stato approvato dalla giunta comunale nell’ultima seduta su proposta dell’assessore alla mobilità Stefano Giorgetti.

“Sono molto soddisfatto della soluzione individuata per piazza Goldoni. Si tratta infatti di una riqualificazione importante che manderà in pensione il new jersey e che prevede il rifacimento della pavimentazione in lastrico e una riorganizzazione complessiva dello snodo per la viabilità sia pedonale sia carrabile che permette il passaggio del “Brindellone”. Sarà realizzata anche un’aiuola centrale a verde che sarà preceduta, a breve, da un allestimento di piante temporaneo a cura dell’assessorato all’ambiente”

La progettazione prende il via dall’analisi della stato attuale della piazza è presente una rotatoria realizzata in elementi di cemento, collocata alcuni anni fa in via sperimentale, per il monitoraggio dei flussi di traffico. Il risultato della sperimentazione è stato positivo ma da tempo si è posta l’esigenza di passare dalla soluzione temporanea a una definitiva che tenga conto di alcuni elementi critici emersi, ovvero la pericolosità dell’attraversamento pedonale parallelo al lungarno e l’annuale passaggio del “Brindellone” possibile solo rimuovendo alcuni elementi della rotatoria.

Il progetto a cura degli uffici della mobilità ha un duplice obiettivo: rendere sicura la viabilità pedonale e veicolare e al tempo stesso ridurre l’impatto su questo pregiato spazio urbano. Prima di tutto gli elementi in cemento saranno rimossi, poi l’area sarà riorganizzata con la ridefinizione degli spazi carrabili e pedonali. L’attraversamento pedonale sarà disassato rispetto a marciapiedi e protetto sul lato strada da un cordolo con una lista in pietra e sul lato della piazza da un’aiuola spartitraffico, sempre con cordolo in pietra, rialzata dal livello stradale: sarà questa aiuola l’elemento cardine intorno al quale si regolerà la circolazione. Le carreggiate saranno ridefinite tramite la nuova segnaletica e sarà individuata, a valle dell’aiuola spartitraffico, di due corsie dall’opposto senso di marcia, parallele fra via del Moro e via dei Fossi.

A completamento dell’intervento sono previsti il rifacimento totale della pavimentazione in lastrico della piazza (con pietra albarese), l’ampliamento del marciapiede tra Borgo Ognissanti e lungarno Vespucci e il rifacimento totale di quello tra via della Vigna Nuova e lungarno Corsini, il ripristino dell’asfalto nella zona dove è già presente (fra piazza Goldoni e il bivio via della Vigna Nuova-via del Parione). Per il progetto sono stati stanziati 650mila euro

Redazione Nove da Firenze