Novara corsaro a Siena: bianconeri fuori dai play off

Un Siena sfortunato e un po' rinunciatario saluta i play off e le speranze di promozione. Un gol di Cacia regala il passaggio del turno al Novara


SERIE C — Anche il solo pareggio poteva andar bene al Siena ma, si sa, il calcio, spesso, non premia chi fa calcoli precisi. In una partita equilibrata e combattuta, il Novara porta via una vittoria con un solo acuto: uno solo. E' quello di Cacia che, con un colpo di testa nel secondo tempo, rovina la festa e i piani a mister Mignani.

Benvenuti allo spareggio play-off. Siamo solo al primo turno ma la voglia di B è nell’aria. Pomeriggio da dentro o fuori al Franchi. Si affrontano il Siena desideroso di passare il turno e consapevole che anche il pari lo premierebbe ed il Novara con alla guida il richiamato mister Viali: la cura Sannino non ha dato i frutti sperati. Il sole sorride e pare prendere in giro le previsioni meteo che avevano promesso tanta pioggia. 2211 i paganti per un incasso di 22278 euro.

Primo tempo senza grandi emozioni. Squadre guardinghe più attente a non prenderle. Il Novara propone uno sterile predominio territoriale, il Siena è pronto a ripartire in contropiede. I due portieri non corrono gravi pericoli. Si va negli spogliatoi a reti inviolate.

Nella seconda frazione è tutta un’altra musica. Pericoloso Cacia al primo minuto. I padroni di casa rispondono sull’asse Arrigoni-Gliozzi: vola il portiere ospite e dice di no. Al minuto numero 14 ospiti pericolosissimi con un’azione iniziata da Gonzalez: palla di poco fuori alla destra di Contini. La svolta del match al minuto 33: Cacia fa il vero bomber e mette dentro di testa uno spiovente che giunge da sinistra. Nulla da fare per l’estremo difensore bianconero.

C'è poco tempo e nemmeno le sostituzioni riescono ad invertire la rotta: il Siena saluta i play off con la convinzione che l'anno prossimo si avrà l'onere e l'onore di riprovarci.

Nota di merito per l’ufficio stampa del Siena che è risultato collaborativo e disponibile con Nove da Firenze. Grazie.

Le formazioni scese in campo

ROBUR SIENA: Contini; Romagnoli, Varga, D’Ambrosio, Imperiale; Gerli, Arrigoni, Vassallo; Guberti; Cianci, Gliozzi. All. Mignani. A disp. Melgrati, Comparini, Zanon, Cesarini, Bulevardi, Aramu, Di Livio, Cristiani, Fabbro, Sbrissa, Esposito, Pedrelli.

NOVARA: Di Gregorio, Tartaglia, Bove, Schiavi, Visconti, Ronaldo, Bastoni, Bianchi, Gonzalez, Cacia, Sbraga. All. Viali. A disp. Benedettini, Marricchi, Fonseca, Perrulli, Eusepi, Buzzegoli, Stoppa, Zappa, Cinaglia, Nardi, Kyeremateng, Bellich.

Arbitro: Ivan Robilotta (Sala Consilina). Assistenti: Giuseppe Mansi (Nocera Inferiore), Gianluca D’Elia (Ozieri). IV Uomo: Eduart Pashuku (Albano Laziale)

Note: 2211 paganti per un incasso di 22278 euro

Ammoniti: Schiavi, Ronaldo, D’Ambrosio, Cianci

Giuseppe Saponaro