Nidi di processionaria: a Firenze lotta senza quartiere

Proseguono, in tutta la città, gli interventi contro la processionaria


Si tratta di un insetto altamente distruttivo per le pinete poiché le priva di parte del fogliame, compromettendone così il ciclo vitale. Inoltre, durante lo stadio larvale tale insetto presenta una peluria che risulta particolarmente urticante per vari animali, compreso l'uomo.

"La processionaria del pino (Thaumetopoea pityocampa (Denis & Schiffermüller, 1775)) è un lepidottero appartenente alla famiglia Notodontidae, diffuso in Eurasia e Nordafrica.
Da giovane si presenta come una larva da 1 cm fino a 3 cm e mezzo dotata di numerosi peli irritanti per l'uomo che usa come tecnica di difesa.
I gruppi di larve di processionaria si spostano quasi sempre in fila indiana formando una sorta di "processione" (da cui il nome) e si compattano quando raggiungono il loro nido bianco di seta
. Il nido viene usato per rideporre le uova o viene scartato e le nuove larve saranno costrette a ricostruirlo". (Wikipedia)

 In questa settimana la rimozione meccanica dei nidi dai pini è stata eseguita, anzitutto, nel Quartiere 2: nel viale Ojetti, nel viale Righi e nella zona del Salviatino, alla scuola Santa Maria a Coverciano, nella zona di San Gervasio, in via Centostelle, via Lungo l'Affrico, piazza Alberti, via Campofiore via Piagentina.
E, ancora, in via del Gignoro, al giardino Pasquali, alle case popolari di via Rocca Tedalda e nell'area giochi di Villa Favard.
Nel Quartiere 3, i boscaioli sono intervenuti alla scuola Nuccio, nel Quartiere 5 in via Mariti.

In alcuni casi si tratta di interventi ripetuti a distanza di una settimana.

Redazione Nove da Firenze