Multe a Firenze: assicurazione e patente sono diventati facoltativi? 

La Polizia Municipale eleva nuove sanzioni per migliaia di euro e revoca altri documenti


 Nelle ultime settimane le sanzioni relative a mancanza di assicurazione e patente scaduta sono state tra le più ribattute da Palazzo Vecchio.
Dal resoconto dell’attività settimanale per la sicurezza stradale del Reparto di Rifredi emergono ulteriori multe a carico di automobilisti sprovvisti di copertura assicurative e di documenti validi.

Un uomo è stato fermato dalle pattuglie del Reparto di Rifredi della Polizia Municipale nel corso dei controlli mirati alla sicurezza stradale, e sono scattate multe per migliaia di euro e la revoca definitiva della licenza di guida. Il protagonista della vicenda è un 30enne straniero residente in un comune della Provincia di Firenze. Durante gli accertamenti effettuati dagli agenti è risultato che l’auto non era in regola con la copertura assicurativa e che era già sotto sequestro da un precedente provvedimento. Irregolarità sono emerse anche a carico dal conducente: l’uomo era infatti senza patente, ritirata a giugno per guida in stato di ebbrezza.
  Il 30enne dovrà quindi pagare oltre al verbale da 849 euro per mancanza di assicurazione, anche uno da 1.988 euro perché circolava con veicolo già sequestrato. A questi si aggiungerà poi la sanzione stabilita dal Prefetto per guida con la patente sospesa che a questo punto verrà revocata definitivamente.

Durante gli accertamenti effettuati la settimana scorsa gli agenti hanno fermato ulteriori sette veicoli senza assicurazione (sanzione da 849 euro e sequestro), cinque quelli risultati con la revisione scaduta (verbale da 169 euro) di cui uno sottoposto anche alle cosiddette “ganasce fiscali”: per il proprietario è scattata anche la sanzione da 776 euro.
Durante i controlli infine le pattuglie hanno multato due conducenti alla guida di veicoli con targa straniera pur essendo residenti in Italia da più di 60 giorni. Per loro la nuova norma del Codice della Strada prevede la multa da 498,40 euro.

Redazione Nove da Firenze