Morto durante controllo a Empoli: la destra difende la polizia

Una delegazione di FdI guidata dal deputato Giovanni Donzelli in visita oggi al commissariato. La Lega sostiene la richiesta dei sindacati di dotare gli agenti di taser


Una delegazione di Fratelli d'Italia guidata dal deputato Giovanni Donzelli e dal consigliere comunale di Empoli Andrea Poggianti, il portavoce provinciale di Empoli Federico Pavese e il portavoce provinciale di Firenze Claudio Gemelli, ha fatto visita questa mattina al commissariato di Empoli, dopo la morte avvenuta ieri di una persona durante un controllo.

"Ogni giorno le forze dell'ordine sono costrette ad operare in condizioni di grossa difficoltà causata dall'insufficienza organica e di dotazioni - hanno sottolineato gli esponenti di Fratelli d'Italia - siamo venuti ad esprimere la nostra vicinanza a chi ogni giorno è chiamato a garantire la sicurezza dei cittadini ed oggi vive un difficile momento. Ci mettiamo a disposizione, come sempre abbiamo fatto, dalla parte di chi garantisce l'ordine pubblico, per mettere in campo tutti gli strumenti istituzionali adeguati a sostenere il loro lavoro quotidiano".

"Quanto dichiarato dai sindacati di Polizia, in merito al tragico episodio che ha visto la morte di un immigrato tunisino fermato a Empoli da una volante, con la richiesta di dotare gli agenti di taser, conferma la bontà del DL Sicurezza convertito in legge del Ministro dell'Interno, Matteo Salvini che prevede appunto, la dotazione di pistola taser, per i membri delle Forze dell'ordine." interviene anche Marco Cordone, Segretario Lega Toscana-Salvini Premier Empolese Valdelsa.

Redazione Nove da Firenze