Morto a soli 63 anni l'avvocato Sergio Peruzzi, Palazzo Vecchio in lutto

Era dirigente dell'Avvocatura del Comune. Il sindaco Nardella: "Con il suo operato e impegno lascia un segno tangibile in tutti noi". L'assessore Martini: "Persona schiva ma concreta e fattiva, ha dato molto alla nostra amministrazione". Milani: "Vicinanza del Consiglio Comunale alla famiglia e ai colleghi"


Se n'è andato all'improvviso, a soli 63 anni, lasciando sgomento e incredulità in Palazzo Vecchio. L'avvocato Sergio Peruzzi, dirigente del servizio Avvocatura del Comune di Firenze, è morto nella giornata di ieri.

Nato a Firenze il 18 novembre 1956, Peruzzi divenne dipendente di ruolo del Comune di Firenze dal 25 settembre 1991 dopo un concorso pubblico. 

“Con Sergio perdiamo un professionista serio, che ha dimostrato un grande senso del dovere e un forte attaccamento al lavoro negli anni in cui ha prestato servizio per l’amministrazione comunale. Con il suo operato e impegno lascia un segno tangibile in tutti noi e tra coloro che hanno avuto il privilegio di conoscerlo e lavorare con lui”, dice il sindaco Dario Nardella esprimendo il cordoglio suo e dell'amministrazione comunale per la scomparsa del dirigente dell’avvocatura del Comune scomparso improvvisamente ieri.

“Non posso dire di averlo conosciuto bene - ha detto l’assessore al personale Alessandro Martini - ma nelle occasioni che l’ho incontrato come assessore mi sono reso conto della sua serietà e della sua preparazione. Una persona schiva ma concreta e fattiva che ha dato molto alla nostra città e alla nostra Amministrazione di cui era dipendente da molti anni. È una grande perdita sia dal punto di vista lavorativo che umano”. “Ho avuto modo di parlarci sulla vicenda del Memoriale italiano di Auschwitz - ha ricordato l’assessore - e in particolare la possibilità di creare una collaborazione stabile con il Museo della Deportazione di Prato attraverso una fondazione. E ho avuto modo di apprezzare la sua competenza, la sua serietà, la sua dedizione al lavoro”.

“Sergio ci mancherà molto - hanno affermato ancora il sindaco Nardella e l’assessore Martini -. Alla famiglia vadano le condoglianze nostre personali e di tutta l’amministrazione comunale”.

“Il Consiglio comunale di Firenze è in lutto per la scomparsa dell'avvocato Sergio Peruzzi, dirigente del servizio Avvocatura del Comune di Firenze”, dichiara a sua volta il presidente del Consiglio comunale Luca Milani.

“A nome di tutte le consigliere e tutti i consiglieri – aggiunge il presidente del Consiglio comunale Luca Milani – esprimo la mia vicinanza alla famiglia ed ai colleghi dell'avvocato. Una morte prematura ed improvvisa che ha lasciato tutti coloro che lavorano in Palazzo Vecchio molto turbati”.

Redazione Nove da Firenze