Turchia: Ebru Timtik è morta, il dolore di Sassoli

L'avvocata oppositrice del regime è spirata dopo 238 giorni di sciopero della fame. Il fiorentino Presidente del Parlamento Europeo: "Un grido che nella comunità internazionale tutti devono sentire"


"Non vogliamo giustizia solo per noi, combattiamo per i diritti di tutti".

Davide Sassoli, il giornalista fiorentino Presidente del Parlamento Europeo, commenta con dolore la morte di Ebru Timtik, con queste parole: 
"La notizia è di poche ore fa. Ebru Timtik, famosa e rispettata avvocata turca, arrestata con altri colleghi dell'Associazione degli avvocati progressisti impegnati nella difesa di oppositori di Erdogan e condannata in un processo farsa, è morta dopo 238 giorni di sciopero della fame.

Ebru non ha mai rinunciato, fino alla fine, al suo grido di libertà.

Un grido che nella comunità internazionale tutti devono sentire, un grido che non deve passare sotto silenzio!".

Redazione Nove da Firenze