Mille Miglia da domani in Toscana

Il percorso della gara storica più famosa al mondo. Si comincia mercoledì a Marina di Pisa con il “Ferrari tribute”

Redazione Nove da Firenze
Redazione Nove da Firenze
15 giugno 2021 21:25
Mille Miglia da domani in Toscana

Per la prima volta, il senso di marcia della gara sarà invertito rispetto alle recenti edizioni, riprendendo il senso antiorario di molte edizioni della corsa originale di velocità.

Per gli appassionati tanti nomi noti e con un’Alfa Romeo 1900 C Super Sprint del 1956, con numero di gara 300, si potrà salutare John Elkann, accompagnato dalla moglie Lavinia Borromeo.

Un’edizione ricca di suggestioni ma anche di vip, perché oltre al presidente di Ferrari e Stellantis, ci saranno anche Melissa Satta, Camila Raznovic, Caterina Balivo, Alessandra Mastronardi, Cristina Parodi e Francesca Piccinini.

Approfondimenti

Per la Freccia Rossa sarà dunque un’edizione soprattutto… in rosa. Sarà la 39^ edizione della rievocazione della corsa disputata dal 1927 al 1957 e, come da tradizione, prenderà il via da Brescia mercoledì 16 giugno per farvi ritorno sabato 19.

Tutto è pronto a Pisa per il passaggio della storica manifestazione automobilistica nata nel 1927. Erano sette anni che mancava dalla città. Pisa è interessata dal passaggio della seconda tappa, da Viareggio a Roma, nella giornata di giovedì 17 giugno, che è San Ranieri patrono della città. Nella giornata precedente, mercoledì 16 giugno, il litorale pisano ospiterà invece la manifestazione collaterale “Ferrari Tribute to 1000 Miglia” che farà tappa a Marina di Pisa, con stazionamento delle vetture, in serata, al porto turistico di Pisa, mentre la mattina successiva è prevista la partenza da piazza Belvedere a Tirrenia.

«Dopo il successo dell’Endurance., continuiamo a portare a Pisa eventi sportivi con valenza turistica di rilievo nazionale e internazionale - dichiara l’assessore al turismo Paolo Pesciatini -. L’edizione della Mille Miglia di quest’anno riserverà grandi sorprese, e la nostra città e per la prima volta il litorale pisano saranno una cornice sensazionale per la ‘corsa automobilistica più bella del mondo” come la definì Enzo Ferrari. È il segno di una ripartenza in grande stile per tutto il nostro comparto turistico che, infatti, accoglierà il passaggio sui Lungarni, cuore della nostra città, di un evento famoso in tutto il mondo e che sa coniugare tradizione, innovazione ed eleganza italiana.

Inoltre, tengo a sottolineare che quest’anno ho voluto fortemente anche il coinvolgimento del nostro litorale con una delle tappe e il successivo stazionamento del Ferrari tribute, ulteriore manifestazione di grande richiamo e attrazione per i nostri ospiti e i nostri cittadini».

La carovana della 1000 Miglia sarà a Prato venerdì 18 giugno dalle 17 e la città è pronta ad accogliere il passaggio delle vetture storiche con tante iniziative collaterali e la possibilità di osservare la gara automobilistica attraverso due navette gratuite che partiranno dai parcheggi scambiatori (di fronte al Centro Pecci e al Centro direzionale Leonardo di via Rimini) oltre alla possibilità di visitare il Museo di Palazzo Pretorio con la formula 2x1.

In occasione della terza tappa della corsa, alle 17 transiteranno per Prato le vetture iscritte al Ferrari Tribute 1000 Miglia, l’evento collaterale dedicato a oltre cento vetture che il prestigioso brand internazionale, simbolo di eccellenza italiana nel mondo, dedica alla 1000 Miglia.

Le 375 vetture storiche in gara, insieme ad alcuni esemplari iscritti in Lista speciale, per un totale di circa 500 mezzi, invece passeranno lungo le strade di Prato a partire dalle 18 e il cuore sarà piazza delle Carceri dove le vetture si fermeranno per il timbro del controllo orario gara, e il pilota Gianni Bellandi commenterà il passaggio dei mezzi.

“Per Prato un evento unico – spiega il sindaco Matteo Biffoni -, la nostra città si illumina con questo appuntamento internazionale con l’unione del turismo, della tradizione e dello sport oltre che dei motori. Sono sicuro che saranno tanti i pratesi che assieperanno le strade per scrutare queste autovetture e le potranno osservare proprio nel cuore di Prato in piazza delle Carceri”.

In piazza del Comune le vetture saluteranno il Corpo dei Valletti Comunali, poi durante il passaggio da porta Pistoiese saluteranno la comunità cinese e infine renderanno omaggio alle tradizioni tessili della città attraversando il Lanificio Balli.

Oltre agli stand promozionali, legati all'iniziativa, presenti in piazza delle Carceri e in piazza San Francesco, famiglie e bambini potranno partecipare a un laboratorio artistico nel suggestivo Castello dell'Imperatore organizzato dalla Cooperativa Chora (sono previsti due turni, uno alle 17 e uno alle 18, con massimo 16 partecipanti a turno, il costo è di 4 euro a testa e il laboratorio è rivolto a bambini di età superiore ai 6 anni; per iscriversi info@keras.it).

"Tra le tante chiavi di lettura possibili nell’assistere ad una gara fra le auto più preziose del mondo, a noi piace questa volta scegliere quella di poter promuovere il nostro territorio in una cornice straordinaria di livello mondiale - spiega il presidente di Aci Prato Federico Mazzoni -. Può essere quella che aspettavamo per far rileggere la nostra storia, il paesaggio, l’industria, la straordinaria inventiva, l’antica tradizione che ha trasformato in pratesi D.O.C.

intere comunità provenienti da altre parti d’Italia e del mondo, utilizzando il lavoro come fattore d’integrazione. La fatica di generazioni che hanno saputo trasmettere idee, prodotti e abilità dappertutto. Passeranno gli equipaggi nel nostro territorio e attraverseranno il centro della città con occhi interessati, competenti, avvezzi a distinguere il bello e ciò che è tecnicamente valido; sono persone che per questo transito hanno investito denaro, passione, tempo e voglia di competere; proprio come noi nelle nostre fabbriche, in ogni metro di tessuto rinato dagli stracci, in ogni Ape modificata per portare un subbio o per servire all’Annodino.

Godiamoci lo spettacolo e sopportiamo con pazienza qualche inevitabile disagio, ne vale la pena" .

"Siamo felici di essere partner di questa iniziativa davvero unica per la città di Prato. Abbiamo voluto partecipare offrendo gratuitamente un servizio navetta che collegherà i due principali parcheggi scambiatori della città al centro storico - spiega il presidente di Cap, Federico Toscano -. Una navetta partirà dal parcheggio del McDonalds (zona est), si sposterà lungo la Tangenziale fino alla rotonda nei pressi dell'Esselunga di via Valentini risalendo, poi, lungo via Valentini fino a piazza Europa dove sarà posta una fermata provvisoria.

Da lì sarà possibile raggiungere piazza San Marco a piedi. La navetta tornerà al parcheggio scambiatore ricalcando il percorso. La seconda navetta partirà, invece, dal parcheggio del centro direzionale Leonardo, farà un paio di fermate fino al parcheggio Nenni, per poi avviarsi verso il centro storico lungo via Monnet fino ad arrivare a Porta Leone, capolinea del servizio. Le partenze saranno ogni 20-30 minuti. Invitiamo, perciò, tutti gli appassionati a sfruttare gli ampi spazi di parcheggio gratuiti e il servizio navetta ad ingresso libero per non intasare le vie che sono già inserite nel percorso della carovana 1000 Miglia e poter vivere, così, questa esperienza in piena tranquillità."

Foto gallery
Notizie correlate
In evidenza