Mascherine: nuovo fine settimana di consegne per gli over 65

Chi non le ha ritirate nei giorni scorsi potrà farlo sabato o domenica negli stessi punti di ritiro. Via anche alla consegna dei farmaci da parte delle associazioni di volontariato


Nuovo giro di consegne di mascherine ai cittadini di Bagno a Ripoli con più di 65 anni. Sabato e domenica le associazioni di volontariato dal Centro Intercomunale di Protezione Civile "Arno Sud-Est Fiorentino" torneranno in piazza per distribuire i dispositivi a chi ha più bisogno di protezione dal virus. Chi non ha ritirato le mascherine (cinque a testa) nello scorso weekend potrà farlo sabato (o domenica) negli stessi punti di ritiro e con le stesse modalità già adottate.La consegna è dedicata esclusivamente ai cittadini con più di 65 anni di età residenti nel territorio comunale, muniti di tessera sanitaria o documento di riconoscimento valido. È possibile il ritiro per delega, presentando la tessera sanitaria o il documento del delegante. Per impedire doppie consegne, i volontari avranno degli elenchi con i nominativi dei cittadini aventi diritto, frazione per frazione.Ancora una volta saranno allestiti tre punti di ritiro nelle principali frazioni del Comune, più uno itinerante nei centri più piccoli. I cittadini potranno recarsi unicamente al punto di ritiro relativo alla propria frazione di residenza, e dovranno sempre mantenere le distanze interpersonali nelle eventuali code che potranno formarsi.

“Senza le associazioni di volontariato – dichiara il sindaco Francesco Casini – molte delle iniziative messe in campo in questi mesi non sarebbero state possibili. Grazie davvero a tutti i volontari e alla nostra Protezione Civile che sta portando avanti un lavoro fondamentale di raccordo con la macchina comunale. Con la collaborazione di tutti usciremo prima dall'emergenza”.

Anche il Comune di Greve in Chianti fa partire il servizio di consegna porta a porta delle mascherine chirurgiche. Con il supporto dei volontari delle associazioni locali la giunta Sottani ha messo in piedi la rete di distribuzione degli strumenti di protezione individuale che saranno consegnati a domicilio ai cittadini over 70 e alle persone in difficoltà, individuate dai Servizi sociali, nel corso della settimana. Una fornitura di oltre 21 mila mascherine sarà consegnata anche all’Istituto comprensivo statale Giovanni da Verrazzano per gli studenti delle scuole primarie e della secondaria di primo grado che stanno frequentando i plessi. Le associazioni coinvolte nell’operazione sono l’Associazione Volontariato Grevigiano, la Croce Rossa Italiana di Strada e Greve, la Pubblica Assistenza San Polo, La Racchetta, il Gaib, l’Avis di Strada in Chianti e i volontari civici. Le mascherine saranno consegnate anche agli esercizi commerciali a partire dalla prossima settimana. Per informazioni e in caso di mancato recapito è possibile contattare: Comune di Greve in Chianti tel. 055 8545216 – 3342432562.

Al via in questi giorni la distribuzione delle mascherine gratuite fornite al Comune di Pisa dalla Regione Toscana. Cinque mascherine a persona sono disponibili presso le farmacie comunali, nell’atrio di Palazzo Gambacorti e presso le sedi delle associazioni di volontariato.

«Abbiamo iniziato da stamani la distribuzione delle mascherine che ci sono state inviate dalla Regione Toscana. – spiega l’assessore alla Protezione Civile Raffaele Latrofa – Per ottenere le mascherine si deve uscire di casa, sempre muniti dell’autocertificazione e portare con sé il codice fiscale o la tessera sanitaria per identificare la persona. Si possono ritirare anche per parenti che non possono venire di persona, muniti anche in questo case delle tessere sanitarie delle persone delle quali dobbiamo ritirare le mascherine. Abbiamo istituito punti di distribuzioni su tutto il territorio comunale. Ringrazio di cuore i volontari di Croce Rossa, Misericordia, Pubblica Assistenza, Cisom, A.N.F.I Toscana, Il Falco e Palp per la preziosa collaborazione nell’organizzazione del servizio. E sottolineo lo sforzo organizzativo e logistico coordinato dalla Protezione Civile comunale all’interno del Centro operativo comunale che consentirà a ogni cittadino pisano di ricevere le mascherine gratuite in sicurezza».

Redazione Nove da Firenze