Marescialli Carabinieri, stamani il giuramento a Firenze

Il sottosegretario alla Difesa, Giulio Calvisi: "Auguri a tutti, sono certo che diventerete professionisti capaci di assumere grandi responsabilità nell’interesse del personale che avrete alle vostre dipendenze e della collettività". Francobollo speciale


“Avete l’onore di frequentare questo prestigioso istituto, un vero e proprio “polo d’eccellenza” per la formazione dei futuri Marescialli e Brigadieri dei Carabinieri. In questa Scuola sono transitati, negli anni, decine di migliaia di Carabinieri che hanno contribuito a scrivere pagine indelebili della storia gloriosa dell’Arma. Sono certo che diventerete ottimi Marescialli, dei professionisti capaci di assumere grandi responsabilità nell’interesse del personale che avrete alle vostre dipendenze e della collettività”,  ha detto il Sottosegretario alla Difesa, Giulio Calvisi, intervenendo stamattina a Firenze alla cerimonia di giuramento del 9° Corso Triennale Allievi Marescialli Carabinieri, nel corso della quale Calvisi ha anche consegnato il premio Salvo D'Acquisto ai familiari dei 10 Carabinieri scomparsi a causa del COVID 19.

“Ringrazio il Comandante della Scuola Marescialli e Brigadieri, Generale Claudio Cogliano - ha detto ancora il sottosegretario - e tutto il corpo docente, civile e militare, impegnato quotidianamente nella formazione e nella crescita degli Allievi Marescialli. Una Scuola, e di questo ne sono pienamente convinto, che continuerà a consegnare all’Arma uomini e donne motivati, istruiti ed intrisi di valori fondamentali quali lealtà e disponibilità verso la collettività.

Carabinieri sempre al servizio dei cittadini, come ampiamente dimostrato anche durante questa emergenza sanitaria. E di questo ringrazio il Comandante Generale dell’Arma dei Carabinieri, Generale Giovanni Nistri, per aver impiegato su tutto il territorio nazionale ben 35.000 carabinieri per fronteggiare l'emergenza Covid-19. Carabinieri che hanno fornito un importante sostegno alla popolazione, anche trasportando del cibo nelle case di molti italiani durante il lockdown”, ha concluso Calvisi.

 Poste Italiane comunica che oggi 15 ottobre 2020 viene emesso dal Ministero dello Sviluppo Economico un francobollo racchiuso in un foglietto, celebrativo della Scuola Marescialli e Brigadieri dei Carabinieri, nel centesimo anniversario dell’inizio delle attività, relativo al valore della tariffa B pari a 1,10€.

Tiratura: duecentomila esemplari di foglietti.

Il francobollo è stampato dall’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato S.p.A., in rotocalcografia, su carta: patinata gommata, fluorescente non filigranata.

Bozzetto a cura di Maria Carmela Perrini.

La vignetta del francobollo, racchiuso in un foglietto, raffigura la nuova Caserma “Felice Maritano” di Firenze che ospita la Scuola Marescialli e Brigadieri dei Carabinieri.

Completano il francobollo la leggenda “CENTENARIO SCUOLA MARESCIALLI E BRIGADIERI DEI CARABINIERI” la scritta “ITALIA” e l’indicazione tariffaria “B”.

Caratteristiche del foglietto.

Raffigura due Carabinieri Allievi Marescialli, di spalle, che percorrono il chiostro della basilica di Santa Maria Novella di Firenze, sede della vecchia Caserma dei Carabinieri Goffredo Mameli.

A sinistra, quattro chiudilettera, delimitati da una bandella di colore rosso e blu, raffiguranti rispettivamente altre quattro Caserme italiane, tre delle quali già sedi della Scuola Marescialli e Brigadieri dei Carabinieri: la Caserma A. Chinotto di Vicenza, la Caserma A. Baldissera di Firenze, la Caserma A. Serranti di Moncalieri, e la Caserma Salvo d’Acquisto di Velletri ove insiste attualmente il 2° Reggimento della Scuola Marescialli e Brigadieri, mentre il 1° Reggimento è dislocato presso la Caserma “Felice Maritano” di Firenze.

In basso, a destra, del foglietto è riprodotto, all’interno di una fascia tricolore, lo stemma araldico dei Carabinieri.

Completa il foglietto la leggenda “FIRENZE – CENTENARIO SCUOLA MARESCIALLI E BRIGADIERI DEI CARABINIERI”; completano i chiudilettera la leggenda “CENTENARIO SCUOLA MARESCIALLI E BRIGADIERI” e le rispettive leggende “VICENZA - CASERMA A. CHINOTTO”, “FIRENZE - CASERMA A. BALDISSERA”, “MONCALIERI – CASERMA A. SERRANTI” e “VELLETRI – CASERMA S.D’ACQUISTO”.

L’annullo primo giorno di emissione sarà disponibile presso lo Spazio Filatelia di Firenze.

Il francobollo e i prodotti filatelici correlati, cartoline, tessere e bollettini illustrativi saranno disponibili presso gli Uffici Postali con sportello filatelico, gli “Spazio Filatelia” di Firenze, Genova, Milano, Napoli, Roma, Roma 1, Torino, Trieste, Venezia, Verona e sul sito poste.it.

Per l’occasione è stata realizzata anche una cartella filatelica in formato A3 a due ante, contenente il foglietto, una cartolina affrancata ed annullata, una busta primo giorno di emissione e una stampa d’arte, al prezzo di 40€.

Redazione Nove da Firenze