Manuel Pasqual testimonial di Ail Firenze

La sezione autonoma dell’Associazione Italiana contro le Leucemie, Linfomi e Mieloma


Poter contare sull'aiuto di un testimonial famoso è sempre importante, specie quando il personaggio prescelto lo fa con convinzione e rappresenta, nel contempo, l’aspetto più bello dello sport.

Manuel Pasqual, Capitano della Fiorentina, da circa un anno, venuto a conoscenza della realtà di AIL Firenze, sostiene la Onlus prestando la propria immagine e partecipando sempre con entusiasmo ai vari eventi di sensibilizzazione.

Il tutto è nato da una sua visita a Casa AIL nel Novembre dello scorso anno quando Manuel ha conosciuto alcune famiglie della struttura, le loro storie e le loro angosce.

Come Manuel, ma da più tempo, si sono sensibilizzati alla realtà di AIL anche il fotografo Gianni Ugolini ed Alessandro Pucci videomaker che hanno offerto in varie occasioni la propria professionalità a supporto dell'Associazione.

Il 22 Settembre si è tenuto infatti, presso lo studio di Ugolini in via di Ripoli, lo shooting delle principali campagne annuali di AIL che, attraverso gli splendidi scatti fotografici e gli spot video ricorderanno i principali appuntamenti con la solidarietà di AIL .

Oltre ai classici scatti per le campagne Stelle di Natale e Uova di Pasqua, Manuel si è messo in posa al Piazzale Michelangelo, con ai piedi la sua città di adozione per realizzare l'immagine istituzionale di AIL Firenze che dà il titolo alla campagna di sensibilizzazione "Càpitano, dobbiamo vincerle".

Il gioco di parole tra "càpitano e Capitano" è il pretesto per sottolineare quanto in certe situazioni sia fondamentale non perdere mai la speranza e combattere, insieme con la Ricerca scientifica, a supporto del malato e del relativo nucleo familiare.

Realizzare delle campagne di sensibilizzazione per comunicare le necessità, i risultati e gli obiettivi di un'Associazione amplifica il messaggio e lo rende senz'altro più incisivo.

Avere questo tipo di supporto a titolo gratuito aiuta AIL a raccogliere fondi da destinare esclusivamente alle attività principali.

Vengono quindi considerati VOLONTARI anche i professionisti che donano il proprio tempo e la propria professionalità all'Associazione.
Ed è per questo che AIL considera volontari al pari degli altri che vanno in corsia, operano a CASA AIL o nelle principali manifestazioni anche Manuel, Gianni, Alessandro e Sara - la ragazza che segue la grafica delle campagne.

L'Associazione vive dell'aiuto di tutte queste persone e per questo è sempre alla ricerca di "nuove reclute".

Dal 5 Novembre partirà infatti il nuovo corso per volontari AIL : dopo il corso (totalmente gratuito) ed un periodo di affiancamento ad esperti, il soggetto potrà scegliere se operare presso: CASA AIL, l'ospedale Pediatrico Meyer, Careggi o nelle manifestazioni e negli eventi di sensibilizzazione.

Gli aspiranti volontari si troveranno a supportare, intrattenere e, tante volte, anche solo ad ascoltare le tante famiglie che si rivolgono ad AIL per affrontare il periodo difficile che li attende.

Come nel caso di Ergen, di Lorenzo o di Giuseppe...

Prossimi appuntamenti con la solidarietà di AIL:

- 22 novembre: AIL LOVES RUNNING- corsa/camminata non competitiva da 10 o 4 km

- 1 Dicembre: Serata premiazione/aperitivo Otel per concorso Lions Michelangelo"TrAILER"

- 5,6,7,8 Dicembre: Stelle di Natale AIL nelle principali piazze e centri commerciali di Firenze

- 12 Dicembre: La cena dei Cretini- Compagnia Teatrale Paolo Paoletti- Teatro del Sodo- Fi

Redazione Nove da Firenze