Lunedì scatta l’ampliamento della Zcs 5

Sarà regolamentata anche l’area tra via Baracca, viale Gori, viale degli Astronauti e viale Guidoni. Dall’11 novembre sarà riattivata la porta telematica di lungarno Vespucci. Con la riapertura del Ponte nei due sensi di marcia prevista anche la revoca del permesso per gli autorizzati Ztl settore B di passare dal varco di Borgo San Frediano


Da lunedì 4 novembre si allarga la Zcs 5. La disciplina della sosta andrà infatti a interessare l’area compresa tra il controviale di viale Guidoni (tra via Allori e via Valdinievole), via Baracca (da via Pratese alla ferrovia e tratti interni), via Delagrange, viale Gori, via Geminiani, via di Carraia, via Santoni, viuzzo di Carraia, viuzzo delle Calvane, via Calderara, via Padre Giuseppe Boffito, via Fratelli Stuparich, via Martucci, via Francesco Basili, viale degli Astronauti, via Marco Da Gagliano, via Sgambati, via Pietri. Il provvedimento punta a regolamentare l’area a seguito della messa in esercizio della linea T2 della tramvia istituendo la disciplina della sosta in alcune strade ad oggi non ancora regolamentate e al tempo stesso fornendo una più agevole comprensione della regolamentazione dei parcheggi nell’adiacente Zcs 5 già istituita.

I residenti del Quartiere 5 potranno parcheggiare i propri veicoli gratuitamente, previa esposizione di fotocopia del libretto di circolazione sul cruscotto del veicolo (occultando i dati anagrafici per motivi di privacy e il numero civico) ma in modo che risultino ben visibile la strada e la targa del veicolo. I domiciliati dovranno richiedere il contrassegno al punto Sas centro (presso il Cubo 8 del Parterre in piazza della Libertà) con documento di identità e libretto di circolazione e, a seconda dei casi, della documentazione indicata nel disciplinare tecnico Zcs (punto 6).

Si ricorda che i residenti possono parcheggiare gratuitamente sempre negli spazi loro riservati in tutta la Zcs 5 (segnalati dalle strisce bianche); negli spazi di tipo promiscuo (identificati da strisce blu e appositi cartelli); negli stalli a rotazione veloce (sempre strisce blu e cartellonistica ad hoc) dalle 18 alle 9 mentre negli altri orari la sosta è a pagamento anche per loro. La sosta per i non residenti invece sarà a pagamento negli stalli promiscui e a rotazione veloce in orario 8-20 dei giorni feriali (dalle 20 alle 8 e nei festivi invece è libera).

Nessun cambiamento per le modalità per la sosta delle altre categorie (domiciliati, lavoratori e via dicendo) e per le tariffe (sosta a rotazione 1 euro la prima ora, frazionabile mentre sosta promiscua 1 euro all’ora, frazionabile).

Infine, dopo la riapertura completa al traffico del Ponte Vespucci, è stata disposta la revoca dei provvedimenti relativi alle porte telematiche di lungarno Vespucci e Borgo San Frediano. In particolare dall’11 novembre sarà riattivato il varco sul lungarno Vespucci (all’intersezione col Ponte Vespucci) e il divieto agli autorizzati Ztl settore B di utilizzare la porta telematica in corrispondenza del varco di Borgo San Frediano. Nei giorni scorsi sono stati posizionati cartelli alle due porte per segnalare la riaccensione del varco di Vespucci e la riattivazione delle limitazioni a quello di Borgo San Frediano a partire dall’11 novembre.

Redazione Nove da Firenze