Oltrarno: nasce un Comitato contro il parcheggio interrato del Cestello

Sarà costituito domani sera 1 ottobre durante un'assemblea dei residenti alle Leopoldine di piazza Tasso


Promossa dal Comitato Oltrarno Futuro, si svolgerà domani martedì 1 ottobre (ore 21) in piazza Tasso presso le Leopoldine un'assemblea dei residenti dell'Oltrarno che si preannuncia vivace. "Questa Assemblea dei residenti dell'Oltrarno - si legge in una nota - interviene dopo un intervallo piuttosto lungo (2 anni dalla precedente) ed è quindi una occasione, da non perdere: tutti e tutte siamo quindi invitati a contribuire attivamente alla pubblicizzazione più ampia possibile dell'Assemblea (anche col ''passaparola'', oltre che attraverso la comunicazione su Facebook e mailing list varie) partecipando con la propria presenza e le proprie specificità nella discussione sulle varie problematiche".

Inoltre viene anticipato che nel corso dell'assemblea, il Comitato Oltrarno Futuro proporrà che sia costituito un Comitato ad hoc (nome proposto: Comitato Cestello Non Scav) "allo scopo di sviluppare - nel modo più ampio, partecipato ed efficace possibile - l'opposizione alla costruzione del parcheggio interrato in Piazza del Cestello".

Tra i vari e numerosi grandi e piccoli ''fatti e misfatti'', che riguardano l'Oltrarno, sottolineano ancora gli organizzatori, saranno posti in evidenza anche "la sosta selvaggia e la sosta ''abusiva'' vietata nei posti riservati h 24 ai residenti in Ztl ed in Zcs, il disturbo della quiete pubblica e la situazione di inquinamento acustico in contesti abitati, la progressiva colonizzazione ed invasione del 'mangificio' e della 'movida' (con inerente aumento di dehors) e relativi 'effetti collaterali', l'espansione del fenomeno Airbnb".

Redazione Nove da Firenze