Lo Statuto all'esame del Consiglio Metropolitano di Firenze mercoledì 12 novembre

Comunicazioni della giunta su cantieri Autostrade, sicurezza stradale e bilancio nel consiglio comunale di lunedì. Dal 12 al 17 novembre una mostra ricorda l’attività dell’ente, che sparirà tra 6 settimane


FOTOGRAFIE — Il Consiglio Metropolitano di Firenze è convocato dal Sindaco metropolitano Dario Nardella per il giorno mercoledì 12 novembre, alle ore 10, nella sede del Comune di Firenze, Salone de’ Cinquecento di Palazzo Vecchio, per la presentazione ed illustrazione dello schema di Statuto della Città Metropolitana di Firenze. Nel Consiglio sarà fornito il testo in fase di ultima elaborazione, curato dal Gruppo Tecnico. Sarà dato corso nelle prossime sedute del Consiglio alla più ampia discussione sullo Statuto con possibilità di presentare emendamenti.


La seduta del consiglio comunale di lunedì prossimo, 10 novembre, presenta nell’ordine dei lavori due comunicazioni da parte della giunta. La prima, da parte dell’assessore Giorgetti, riguarderà i cantieri di Autostrade e la sicurezza stradale in via Pistoiese, la seconda, da parte dell’assessore Perra, illustrerà i nuovi principi di bilancio. Le due comunicazioni saranno svolte subito dopo lo spazio dedicato alle domande di attualità da parte dei consiglieri. Molte le interrogazioni, con temi che spaziano dal nuovo stadio nell’area Mercafir a SaS, dall’affitto dei fondi commerciali al clima politico e sociale in città. Tra le mozioni, troviamo le agevolazioni nei pagamenti delle forniture di acqua, gas ed energia a favore delle attività commerciali interessate dai cantieri tranviari, il sistema di identificazione dei parcheggi di struttura e gli sportelli anagrafici nei quartieri. La seduta si terrà, come di consueto, a partire dalle 14,30 nel Salone dei Duecento a Palazzo Vecchio.


“Mr. Bill Clinton”. La scritta, vergata velocemente a mano, appare in bella vista nel badge che il senatore si era appeso diligentemente al risvolto della giacca prima di parlare a Palazzo Medici Riccardi. Accanto a lui una giovanissima Hillary, che sfoggia un pettinatura dal taglio sbarazzino, molto in voga nel 1987. La foto, in bianco e nero, è una delle tante immagini scelte per ricordare un secolo e mezzo di attività della Provincia di Firenze. Dal 12 (inaugurazione ore 18.00) al 17 novembre la Galleria delle Carrozze di Palazzo Medici Riccardi ospita la mostra ‘PROVINCIA DI FIRENZE. STORIA D’ITALIA’. Flashback di momenti importanti e di attività quotidiane: le vecchie foto della Deputazione provinciale nominata nel 1944 dal Comitato toscano di Liberazione Nazionale compaiono accanto alle istantanee sbiadite dei vecchi stradini intenti a stendere l’asfalto nel secondo dopoguerra. Eppoi, quasi per contrasto, ecco spuntare i colori sgargianti del vestito indossato dal premio Nobel Rigoberta Menchù che sembrano fare da pendant con la kefiah indossata da Yaser Arafāt mentre si fa immortalare sotto il simbolo della Provincia di Firenze. Sono queste alcune delle immagini che saranno raccolte in una mostra che verrà allestita nella galleria delle Carrozze dal 12 al 17 novembre, proprio quando mancheranno 6 settimane alla sparizione dell’Ente. “Più che una vera e propria mostra - spiega il presidente Andrea Barducci - questa iniziativa vuol essere un omaggio alle tante persone che hanno dedicato il loro impegno al progresso di quella comunità di cittadini che si riconosceva, anche con orgoglio, nella Provincia di Firenze”.

Redazione Nove da Firenze