Rubrica — Mostre

Leonardo Ricci​: un libro e una visita guidata alla mostra

Mercoledì 20 marzo, alla Palazzina Reale, Emanuele Piccardo presenta il volume “Leonardo Ricci Fare comunità”. Martedì 26 in programma un itinerario al Museo Novecento


 Continuano le iniziative in occasione del centenario della nascita di Leonardo Ricci. Domani, mercoledì 20 marzo, alle 18 alla Palazzina Reale di piazza Stazione a Firenze, Emanuele Piccardo presenterà il libro “Leonardo Ricci Fare comunità” (edito da plug_in), di cui è il curatore.

Dopo l’introduzione di Silvia Moretti, presidente della Fondazione Architetti Firenze, interverranno Giovanni Bartolozzi, storico dell’architettura e docente presso la facoltà di architettura dell’Università di Firenze; Gianni Pettena, storico dell’architettura e già professore presso l’Università di Firenze; Andrea Aleardi e Clementina Olsson Ricci, curatori della mostra “Leonardo Ricci 100. Scrittura, pittura e architettura”. “Leonardo Ricci Fare comunità” – viene spiegato – vuole essere un libro utile alla conoscenza e alla valorizzazione dell’opera di Leonardo Ricci: l’appuntamento con la presentazione del libro, gratuita e aperta agli architetti e a tutti i cittadini, è alle 18.

Martedì 26 marzo, al Museo Novecento, sempre alle 18 è invece in programma una visita guidata alla mostra “Paradigma. Il tavolo dell’architetto: Leonardo Ricci”. La visita guidata – viene spiegato – è un’occasione per presentare Leonardo Ricci come figura intellettuale e significativa attraverso tutte le sue espressioni linguistiche: architettura, didattica, pittura e scrittura.

La mostra espone opere inedite, dipinti, foto e plastici di buona parte delle sue architetture, con la particolarità di ricostruire attraverso i tavoli storici del suo studio, lo spirito e l’ambiente che animava la casa-studio di Monterinaldi. La visita del 26 marzo, a cura di Giovanni Bartolozzi – viene spiegato ancora – consentirà un racconto omogeneo e sintetico dell’attività di Ricci dagli esordi fino al Palazzo di Giustizia di Firenze.

Redazione Nove da Firenze