Led e show colorati per la Basilica di San Miniato al Monte

Acceso oggi il nuovo impianto progettato da SILFIspa in collaborazione con il Comune di Firenze per la facciata e il campanile


 Uno spettacolo di luci colorate sulla facciata della Basilica di San Miniato al Monte, che da oggi può vantare un nuovo impianto di illuminazione a led. È quanto è andato in scena per la prima volta questo pomeriggio in occasione dell’inaugurazione dell’impianto: lo show di luce colorata dinamica, della durata di circa 3 minuti, si ripeterà ogni 5 minuti per tutto il periodo delle festività natalizie e del F-Light Festival, fino al 6 gennaio 2019, e potrà poi “andare in scena” in occasioni speciali anche durante tutto il resto dell’anno.

È stata inaugurata così la nuova illuminazione permanente della facciata della Basilica di San Miniato e del suo campanile, il cui obiettivo è valorizzare ancor di più il volto notturno del complesso mettendone in risalto l'eleganza, grazie a una specifica progettazione illuminotecnica a luce bianca di qualità attraverso la nuova tecnologia led. Il progetto è stato elaborato da SILFIspa in collaborazione con i Servizi Tecnici del Comune di Firenze, adottando soluzioni condivise e approvate anche dalla Soprintendenza.

I lavori, iniziati a ottobre, si sono conclusi alla fine di novembre, con l’installazione del nuovo impianto elettrico, dei sostegni e degli apparecchi di illuminazione: questi ultimi sono dotati di tecnologia led RGBW, così detta perché la luce emessa garantisce tutte le tonalità cromatiche possibili dalla miscelazione di led rossi (R), verdi (G), blu (B) e bianchi (W). In questo modo, in ogni momento dell’anno ci sarà la possibilità di utilizzare la luce colorata sulla facciata della Basilica in occasione di eventi particolari.

L’impianto è costituito da 17 apparecchi di illuminazione, controllati da un sistema intelligente che ne consente la gestione dell’intensità e delle diverse scenografie da una postazione nella sede di SILFIspa. La tecnologia utilizzata ha inoltre consentito di superare i vincoli di installazione in un ambiente monumentale tutelato, facendo “dialogare” due gruppi di apparecchi di illuminazione attraverso un innovativo sistema di comunicazione, permettendo anche di raggiungere un notevole risparmio energetico, pari a circa il 60%, rispetto al precedente impianto di illuminazione.

L’inaugurazione della nuova illuminazione esterna di San Miniato, che quest’anno celebra il suo Millenario, ha “dato il via” alla nuova edizione di F-Light, il festival promosso dal Comune di Firenze e organizzato da Mus.e con la direzione artistica di Sergio Risaliti, che per un mese – dall’8 dicembre 2018 al 6 gennaio 2019 – rivestirà di una nuova luce monumenti e piazze della città. Festival che, come ormai tradizione, non si esaurisce al termine delle festività natalizie ma lascia un segno su Firenze, con le nuove illuminazioni permanenti di alcuni suoi monumenti e luoghi simbolo.

“Da dieci secoli illumina la nostra città col 'sogno profetico di pace' custodito dai suoi monaci – ha detto l’assessore allo Sviluppo economico e turismo Cecilia Del Re – Perché quella luce di fede e speranza continui a essere la nostra stella polare, in occasione del suo millenario abbiamo portato una nuova luce all'abbazia di San Miniato al Monte”.

“Festeggiamo la nuova illuminazione permanente della facciata della basilica nell’anno delle celebrazioni dei Mille anni di San Miniato – commenta l'abate padre Bernardo Gianni – e non possiamo che esprimere i nostri più vivi ringraziamenti a SilfiSpa che ha inserito questa iniziativa negli eventi di F-Light Firenze. L’illuminazione della facciata contribuisce ad esaltare e sottolineare la bellezza artistica di San Miniato, le sue geometrie e i suoi simboli. Un progetto questo che si accompagna perfettamente alla realizzazione della nuova illuminazione all’interno della basilica che abbiamo inaugurato appena due mesi fa”.

Redazione Nove da Firenze