Le novità della Camera arbitrale di Firenze

Martedì 15 luglio 2014, ore 15,00 nel convegno L'arbitrato amministrato, in Via Carlo Magno


La Camera arbitrale di Firenze è il primo esempio in Italia di camera arbitrale congiunta tra un ente pubblico come la Camera di Commercio e gli ordini professionali del settore giuridico-economico. Una realtà che è nata grazie alla convenzione fra Ordine degli avvocati, Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili, Consiglio notarile e Camera di Commercio di Firenze. Fra le novità introdotte nel nuovo regolamento l’arbitrato internazionale e la procedura rapida e documentale. 

Il convegno inizierà alle 15 con l’introduzione del presidente della Camera di Commercio di Firenze, Leonardo Bassilichi e gli interventi diLaura Benedetto (segretario generale della Camera di Commercio Firenze e presidente della Camera arbitrale), Sergio Paparo (presidente Ordine avvocati Firenze), Gino Mazzi (presidente Ordine dottori commercialisti ed esperti contabili di Firenze), Vincenzo Vettori(presidente Consiglio notarile Firenze, Prato e Pistoia) e del vicecapo di Gabinetto del Ministero alla Giustizia Barbara Fabbrini.

Fra gli interventi, la presentazione del nuovo regolamento e della banca dati per la nomina degli arbitri curata dall’avvocato Caterina Siciliano; la spiegazione dell’arbitrato rapido e documentale a cura dell’avvocato Massimo Dal Piaz del Foro di Firenze e l’introduzione all’arbitrato internazionale dell’avvocato Augusto Dossena del Foro di Firenze.

Nel corso del pomeriggio saranno affrontati anche i temi su costi e aspetti fiscali dell’arbitrato amministrato con l’intervento di Gianni Sismondi (commercialista dell’Ordine Commercialisti di Firenze), le clausole arbitrali con la relazione del notaio Mario Buzio e la deontologia nell’arbitrato amministrato a cura dell’avvocato Fabrizio Ariani.

Chiuderanno il convegno la presentazione delle iniziative sulla formazione per l’arbitrato di Antonella Miccoli, la relazione sull’arbitrato telematico di Simone Rossi (componente del Comitato ideatore di Agenda Digitale Giustizia) e l’intervento di Brunella Tarli, dirigente dell’Area servizi amministrativi della Camera di Commercio di Firenze. L’evento è accreditato per il riconoscimento dei crediti formativi da parte degli Ordini degli avvocati, dei commercialisti e dei notai.

Redazione Nove da Firenze