La Toscana cambia colore politico

Giovedì 23 Agosto dibattito, alle ore 18:00, al Circolo Arci Fontebecci di Siena. Una delegazione parlamentare della Norvegia ricevuta in Consiglio regionale dai consiglieri del Movimento 5 Stelle. La Festa 5 Stelle in Mugello fa concorrenza alla Festa dell'Unità


E’ in programma per domani, alle ore 18, a Siena, presso il Circolo Arci di Fontebecci l’incontro dal titolo “La Toscana che cambia colore. Alle origini del cataclisma elettorale che ha investito le regioni rosse”. “La parabola elettorale discendente del Pd e del centrosinistra in Toscana – si legge nella nota di presentazione a firma dell’Associazione Polis di Siena - prende avvio da Livorno nel 2014, passa da Arezzo nel 2015, prosegue con Grosseto nel 2016, con Pistoia nel 2017 per, arrivare, poco meno di due mesi fa, alle sconfitte di Massa, Pisa e Siena”. “E’ così che la Toscana ha cambiato colore. Oggi a distanza di cinque anni il Pd ed il centrosinistra – prosegue la nota dell’Associazione Polis - esprimono il Sindaco solo in tre città capoluogo su 10: Firenze, Lucca e Prato. Quando mancano circa 20 mesi al voto per le prossime elezioni regionali, l’Associazione Polis di Siena offre una opportunità di riflessione e di approfondimento per analizzare i mutamenti elettorali e di opinione pubblica alla base di questi processi politici che hanno interessato il paese, la Toscana e le città, non esclusa Siena”. “Ne parleranno – si conclude la nota di Polis - Brenda Barnini, Sindaco di Empoli, Antonio Floridia, Responsabile politiche per la partecipazione ed Osservatorio Elettorale della Regione Toscana, Alessandro Orlandini, storico e autore del blog la Martinella di Siena. Condurrà l’incontro Franco Ceccuzzi, presidente dell’Associazione Polis”.

Per il 4° anno consecutivo Il Movimento 5 Stelle Mugello organizza l’annuale festa che si terrà dal 31 agosto al 2 Settembre, presso gli impianti sportivi (Via Fabbroni). La manifestazione, per gli argomenti che verranno trattati con i portavoce Comunali, Regionali, Nazionali e Europei, acquisisce una dimensione a carattere Metropolitano. I dibattiti spazieranno dalle problematiche locali del Mugello e della Valdisieve a quelle della Piana Fiorentina, del Valdarno Fiorentino. Un Gazebo informativo sulla sindrome Fibromialgica dove la Dott.ssa Quirina Cantini sarà a disposizione di chiunque voglia informazioni. Tutte le sere sarà attivo il ristorante, pizzeria con cena a buffet o alla carta con piatti tradizionali, vegetariani e gluten free. In ogni serata eventi musicali, venerdì Karaoke sabato esibizione di ballo della Dance School FA Grosseto domenica sera Dj set Live.

Una delegazione parlamentare norvegese del Partito di Centro, guidata da Marit Arnstand e dal leader del Senterpartiet, SP, Trygve Slagsvold Vedum, è stata ricevuta oggi in palazzo del Pegaso. L’incontro, inserito nella missione in Toscana dei politici norvegesi per approfondire la conoscenza del Movimento 5 stelle, è stato preceduto dai saluti istituzionali in sala Gonfalone, dove il capo di gabinetto, Paolo Becattini ha accolto la folta delegazione ricordando la storia del Pegaso, il cavallo alato disegnato da Benvenuto Cellini. A condurre l’incontro istituzionale il consigliere Giacomo Giannarelli, con i consiglieri Andrea Quartini e Gabriele Bianchi. Indossando la fascia di rappresentanza della Regione Toscana, Giannarelli ha salutato “l’occasione per celebrare la storica amicizia tra Italia e Norvegia, che hanno rapporti tradizionalmente amichevoli e spesso convergenti sulle principali questioni internazionali”, dai diritti umani alla lotta contro la povertà. Rapporti importanti anche dal punto di vista commerciale e turistico: “circa 370mila turisti ci scelgono per le loro vacanze”, ha ricordato il consigliere. La Toscana, d’altra parte, è protagonista naturale in alcune delle voci più significative tra quelle che segnano l’amore della Norvegia per il nostro Paese, come nel caso del vino. Nel discorso di Giannarelli anche il riferimento a temi ambientali, visto che per effetto del riscaldamento globale Italia e Norvegia si stanno avvicinando anche dal punto di vista climatico. Andrea Quartini ha consegnato per conto del presidente dell’Assemblea Toscana, Eugenio Giani, il Pegaso argentato a Marit Arnstand, quale “magnifico simbolo, unificante e universale, di forza, vigore, e soprattutto di libertà”. A seguire si è svolto un tavolo di confronto tra gli esponenti politici su una serie di temi di interesse comune.

Redazione Nove da Firenze