La Squadra antidroga della Polizia Municipale in azione alle Cascine: arrestato uno spacciatore

Ieri l’intervento, stamani la direttissima con convalida dell'arresto. Anche grazie al fiuto di Piper sequestrati oltre 130 grammi di sostanze stupefacenti. Aveva trasformato lo sgabuzzino di casa in una serra per la coltivazione della marijuana. Ieri mattina il blitz della Polizia di Stato in un appartamento nel campigiano: sequestrati oltre 250 grammi di stupefacente e quattro piantine di marijuana; nei guai è finito un 39enne fiorentino


Ancora un intervento della squadra Antidroga della Polizia Municipale. Ieri gli agenti, anche a seguito di numerose segnalazioni, hanno effettuato un appostamento nel Parco delle Cascine, in particolare in viale degli Olmi. Qui hanno assistito in diretta al compravendita di sostanze stupefacenti e quindi sono entrati in azione. Nello specifico hanno avvicinato l’acquirente, un 34enne italiano che aveva appena comprato hashish (quasi 3,40 grammi per una somma di 20 euro). L'uomo, avvicinato dagli agenti, ha consegnato loro la droga raccontando di averla acquista poco prima da un uomo che è stato notato poco lontano dalla pattuglia. Alla vista degli agenti lo spacciatore ha cercato di fuggire liberandosi di una busta contenente altri frammenti di hashish (risultati pari a quasi 37 grammi) ma è stato raggiunto e arrestato. Si tratta di uno straniero di 28 anni non in regola con la normativa sull’immigrazione. Gli agenti, con l’ausilio dei cani antidroga, hanno recuperato le sostanze abbandonate. Piper ha anche scovato nella zona un involucro di cellophane contenente palline di marijuana per quasi 92 grammi suddivise in dosi pronte per essere spacciate. Stamani si è tenuta l’udienza di convalida: il giudice ha disposto l’obbligo di firma due volte a settimana presso il comando della Polizia municipale.

Aveva trasformato lo sgabuzzino di casa in una piccola serra dove coltivare piante di marijuana, illuminate con luce artificiale e areate da ventilatori; per monitorare la temperatura dell’ambiente, circondato da piccoli pannelli solari, c’era anche tanto di termostato. E’ quanto scoperto ieri mattina dalla Polizia di Stato a Campi Bisenzio nell’abitazione di un fiorentino di 39 anni; nei suoi confronti, al momento, è scattata una denuncia per coltivazione, produzione e detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. L’operazione è stata portata a termine dagli agenti del Commissariato di Rifredi Peretola che - oltre a 4 piantine alte circa una metro - hanno sequestrato più di 250 grammi di marijuana, qualche grammo di hashish, materiale per il confezionamento dello stupefacente e un bilancino di precisione. Gli uomini della Squadra di Polizia Giudiziaria del Commissariato si erano insospettiti quando, durante un controllo nella zona, avevano sentito in strada un forte odore di marijuana proveniente proprio dall’abitazione dell’indagato. Il blitz della Polizia di Stato ha subito dopo portato alla scoperta della serra "fatta in casa".

Redazione Nove da Firenze