Rubrica — Fiorentina

La scomparsa di Giancarlo Galdiolo

Pilastro difensivo degli anni Settanta. Amato dai tifosi che lo chiamavano “il gigante buono”, ha legato la sua carriera quasi interamente alla Fiorentina. Con i Viola vinse la Coppa Italia 1975 e la Coppa di lega italo - inglese.


E' scomparso, all’età di 69 anni, Giancarlo Galdiolo, ex terzino destro della Fiorentina (dal 1970 al 1980) e della Samp (80/82).

A dare la notizia, il figlio Alessandro, su Face book: “Dopo una lunga malattia, durata più di otto anni, ci lascia un altro grande campione! Fai buon viaggio, papà’. Galdiolo era affetto da una forma di demenza frontale temporale, come denunciarono nel 2010 il figlio e sua sorella Eleonora, invocando un aiuto del mondo dello sport per sostenere la ricerca sulla malattia e sulla Sla.

Nato a Villafranca Padovana il 4 novembre del 1948, Galdiolo ha legato la sua carriera calcistica quasi interamente alla Fiorentina con 229 presenze e 3 reti in serie A, oltre a 39 presenze e 3 reti in B con la Sampdoria.

Calciatore grintoso e fisicamente prestante, Galdiolo è stato il pilastro difensivo di un decennio particolare della squadra viola: quello successivo alla conquista del secondo scudetto.

Redazione Nove da Firenze