Rubrica — Empoli Calcio

La presentazione di mister Alessio Dionisi

empolifc.com

“Non era mia intenzione perdere questa opportunità ed ho fatto di tutto per essere qui"


Ieri è stato presentato alla stampa Alessio Dionisi il nuovo allenatore dell’Empoli calcio fc, un allenatore che ha già fatto parlare di se per come ha interrotto il suo rapporto di lavoro con il Venezia calcio, ma ormai è già storia, visto che è arrivata l’ufficialità. Il Venezia darà seguito a questa querelle riservandosi di adire le vie legali? Cio’ che è certo è che Dionisi è l’allenatore dell’Empoli e Zanetti quello del Venezia. In merito al suo arrivo ad Empoli Dionisi si è così espresso:

“Non era mia intenzione perdere questa opportunità ed ho fatto di tutto per essere qui. Ho subito capito che questa società mi voleva ma ho fatto di tutto per essere qui e ne sento la responsabilità, nonostante ci sia stato ci sia stato qualche episodio di troppo di cui non ne voglio parlare.”

Chiarito l’antefatto ha risposto alle domande poste dalla stampa locale tra le quali quella sul mercato dicendo che “il punto di partenza del mercato dell’Empoli sarà, probabilmente, la conferma di alcuni calciatori dal momento che è un gruppo importante, quindi si partirà con una struttura ben delineata.”

In attesa di novità dal mercato, anche se dovrebbero essercene poche, magari verrà inserito qualche elemento che potrebbe essere utile al modo in cui il signor Dionisi intenderà far giocare i giocatori in forza all’Empoli per il prossimo campionato, considerando il modo in cui ha giocato il Venezia nello scorso campionato che non era certo quello dell’Empoli.

Una curiosità: anche il Venezia lo aveva richiesto all’Imolese per guidare il Venezia dove si è posizionato a 3 punti dai play off tanto da chiedersi se lui potrebbe essere un prospetto interessante come allenatore e ritenere l’Empoli la giusta opportunità come lo è stato in passato sia per alcuni allenatori che per alcuni giocatori tanto da non smentire la politica dell’Empoli riassunta in slogan tanto cari alla società negli ultimi tempi come: “Amor ogni cosa vince… Con poco si fa tanto.. non l’ho pensato nemmeno in mezzo ai guai …vivere senza te è impossibile… e qualche altro che non mi ricordo….”

Il signor Dionisi, insieme ai giocatori che avrà a disposizione, riuscirà a fare un campionato avvincente riuscendo a posizionarsi nella parte sinistra della classifica come si auspica il signor Corsi? Chissà….anche se i tifosi non aspettano altro il cui slogan è uno solo ….orgogliosi di essere empolesi.

A proposito, dicono di lui che il suo modo di fare calcio non abbia riscontri sia nel passato che nel presente, è solamente il suo modo, un modo tutto innovativo che si concretizza nel proporre un gioco offensivo ma proteggendosi benissimo in fase difensiva tanto da non correre rischi, quindi il suo calcio non si avvicina a quello di Sacchi che, al possesso palla preferiva corsa, pressing e profondità, né al calcio totale dell’Olanda di Rinus Michels, fatto di vertiginosi interscambi, con difensori e attaccanti che si mescolavano freneticamente, e neppure a quello stellare del Barcellona di «Pep» Guardiola, fondato su un esasperato possesso, in certi momenti fine a se stesso, o all’arrembante calcio «champagne» del Bologna di Gigi Maifredi, piuttosto che a quello pericolosamente sbilanciato in avanti dell’integralista Zdenek Zeman” . (rif. Sabatosera.it)

Niente di tutto questo ma solamente il calcio di Alessio Dionisi…in bocca al lupo mister…

Empoli Calcio — rubrica a cura di Franca Ciari

Franca Ciari

Franca Ciari — Giornalista pubblicista di formazione classica giuridico-economica (commercialista laureata all'Università degli Studi di Siena). Vive a Empoli e si occupa di calcio dal 2008, in particolare della squadra di casa , protagonista da 30 anni della scena italiana del pallone professionistico

E-mail: francaciari@gmail.com