La Prefettura di Firenze può accedere via internet ai registri del Giudice di Pace

​Lo stabilisce un accordo sottoscritto oggi a Palazzo Medici Riccardi. Migliora così la gestione del servizio e si risparmiano tempo e risorse


Un nuovo tassello si aggiunge alla performance digitale e telematica delle amministrazioni pubbliche. Da oggi la Prefettura potrà accedere via internet ai registri del Giudice di Pace, visionare i documenti ed estrarre copia degli atti presenti, mentre finora non era abilitata. E’ il frutto dell’accordo operativo siglato stamani a Palazzo Medici Riccardi tra Prefettura, Ordine degli Avvocati e Comune di Firenze. Una positiva partnership che consente di migliorare la gestione del servizio, di risparmiare tempo di lavoro e risorse impiegate.

Hanno firmato l’intesa il prefetto di Firenze Laura Lega, il presidente dell’Ordine degli Avvocati di Firenze Sergio Paparo e il comandante della Polizia Municipale Alessandro Casale.

Grazie al patto, l’Ordine degli Avvocati metterà a disposizione una struttura per la digitalizzazione degli atti e dei documenti cartacei relativi ai procedimenti civili iscritti davanti al Giudice di Pace.

Inoltre, le parti hanno concordato “di collaborare per ampliare la fruizione digitale dei servizi della giustizia di prossimità, si legge nell’accordo, sostenendo le attività e le azioni legate alla sperimentazione e all’introduzione di nuove prassi, favorendo la partecipazione attiva del personale e agevolando, ciascuno per il proprio ambito di competenza, l'uso degli strumenti informatici e delle tecnologie appropriati”.

Per seguire la realizzazione di questi percorsi, è stato costituito un apposito tavolo di lavoro, composto dai rappresentanti dei soggetti firmatari, che si riunirà periodicamente.

Redazione Nove da Firenze