Rubrica — Europe Direct

La necessità di una corretta comunicazione in vista delle elezioni europee

Lunedì 19 novembre 2018 l'on. Sassoli, Vicepresidente del Parlamento europeo all'Emeroteca della Badia Fiesolana (11.30–12.45)


Le elezioni europee del maggio 2019 saranno un appuntamento fondamentale per il futuro dell’Unione Europea: è convinzione comune che si tratti di un vero e proprio spartiacque della sua storia politica e istituzionale. Molte sono le sfide che l’UE sta affrontando in questo nuovo millennio: dalla crisi economica degli anni precedenti all’attacco del terrorismo internazionale, dalla pressione migratoria alla spinta cosiddetta sovranista. Tutti temi che stanno influenzando il dibattito e anche la percezione dell’Unione.

"Molti sono convinti che senza Ue saremmo più competitivi perché non dovremmo rispettare una serie di regole ma il prezzo da pagare sarebbe altissimo. Significherebbe dire addio alla libera circolazione dei capitali, delle merci, delle persone, dei servizi e anche alla liberalizzazione dei pagamenti: tornare ai dazi e agli accordi bilaterali con i singoli Paesi extra Ue (e con Bruxelles per i Paesi Ue)”. Commenta l’onorevole David Sassoli, Vice-presidente del Parlamento europeo “Inoltre, vi sono mille altri aspetti delle politiche gestite dall’UE che hanno risultati concreti e positivi sulla vita quotidiana dei cittadini europei: l’ambiente, la salute, la sicurezza nei trasporti, la circolazione ed altre, e che spesso non vengono riconosciuti.”

Come comunicare tutto questo? Come si dovrebbe impostare una comunicazione corretta, precisa e ben diretta ai cittadini? Quali sono le responsabilità degli attori politici ma anche degli attori mediatici per garantire una comunicazione che offra tutti gli elementi per riflettere? L’on. Sassoli, vicepresidente in carica del Parlamento europeo e noto giornalista televisivo darà un contributo su questo tema molto delicato in vista delle elezioni europee. L'evento si svolgerà in italiano e sarà moderato da Vincenzo Grassi, Segretario generale, EUI.

Redazione Nove da Firenze