La Fiorentina travolge lo Spezia

Fiorentina 3-0 Spezia | Fiorentina, tris allo Spezia | Serie A TIM

Dopo un primo tempo in sofferenza, i viola grazie anche ai cambi di Prandelli trovano una netta vittoria. Buona gara di Vlahovic, Castrovilli e Quarta. Un successo prezioso per la classifica.


Il successo per tre a zero con lo Spezia non deve far pensare a una gara facile per i Viola. Per tutto il primo tempo sono stati, infatti, i liguri a dominare, con un possesso palla continuo e un'aggressività straripante. I liguri giocavano e i viola subivano senza riuscire quasi a costruire una qualche ripartenza. Una squadra timida impaurita che non mostrava né personalità né grinta. Una sorpresa negativa che, dopo la discreta e sfortunata prova di Genova, non faceva certo presagire il cambio di passo della ripresa quando grazie ai gol di Vlahovic, Castrovilli ed Esseyric i viola hanno ottenuto un successo importante.

Una partita dai due volti con un avvio tutto ligure. Dopo sei minuti è la squadra di Italiano a sfiorare il gol con Agudelo dopo una lunga azione manovrata e conclusa con un tiro dell'ex viola che sfiora il palo. I viola appaiono confusionari. In avanti Vlahovic e Kouame non hanno palloni giocabili. Il centrocampo sovrastato dai liguri non riesce a costruire, La Fiorentina appare bloccata, si limita a difendersi senza riuscire per lunghi tratti della prima frazione di gioco a uscire dalla propria metà campo. I liguri sono veloci e aggressivi, praticano un gioco elementare ma efficace.

La Fiorentina non riesce a prendere le misure. Si rende pericolosa solo al 27' con Biraghi ma il suo tiro è respinto, Dopo questa folata viola, è sempre lo Spezia a fare la partita e a essere pericoloso, Alla mezzora Saponara, dopo una mischia in area viola, ha un buon pallone ma spreca con un tiro al volo. Al 35'è il centrocampista Ricci a scendere agevolmente sino al limite dell’area viola e mandar la sfera fuori di un soffio.

Nel finale di tempo s'infortuna Bonaventura e Prandelli schiera Castrovilli:. Una mossa che si rivelerà vincente. Ed è proprio Castrovilli a dare una scossa alla Fiorentina nei minuti di recupero: scende sulla destra e serve Biraghi al centro che con una mezza rovesciata prova a trovare la porta, ma la sfera è alta. Con questo tiro si chiude un tempo che ha visto il netto predominio dei liguri su una Fiorentina inguardabile che è riuscita miracolosamente a non subire goal.

Nella ripresa Prandelli, cerca di cambiare qualcosa in avanti. Toglie Kouame e schiera Eysseric Un cambio efficace che insieme all'inserimento di Castrovilli muta radicalmente il gioco della Fiorentina, Al terzo minuto Castrovilli da destra inventa un perfetto cross per Vlahovic che mette dentro. La palla sembra essere uscita prima dell'assist di Castrovilli ma, dopo una consultazione col Var, l'arbitro convalida. Il gol galvanizza e da coraggio ai viola. Lo Spezia reagisce ma si espone alle ripartenze viola. Al 19' arriva il raddoppio viola:Biraghi, servito da Eysseric, crossa al centro, dove ,dopo una finta di Vlahovic, la sfera arriva a Castrovilli che mette in rete. Lo Spezia reagisce e attacca con foga ma con scarsa lucidità. Al 36' Gyasi impegna Dragowski. Un minuto dopo arriva il terzo gol viola. Castrovilli ruba palla a Estevez e serve Vlahovic che appoggia a Eysseric che insacca. La partita finisce qui. I viola trovano punti preziosi. Prandelli è felice ma forse dovrebbe riguardare quel primo tempo dove una Fiorentina spaventata ha rivelato ancora grandi limiti in termine di gioco e di personalità

Cesare Prandelli ha parlato così ai microfoni di Sky : “Serviva una vittoria così, affrontavamo forse la squadra più in forma del campionato, che aveva grande fiducia e la temevamo. Siamo stati bravi dall’inizio del secondo tempo, abbiamo cambiato qualcosa e forse abbiamo indovinato i cambi”.

E a proposito di Castrovilli ed Eysseric: “Tutti e due hanno fatto benissimo, soprattutto Valentin. Non abbiamo più rischiato ripartenze centrali e soprattutto gioco. Siamo riusciti a ripartire con convinzione per poter far gol. Era una partita delicata e difficile”.

A proposito della continuità : “La stiamo cercando- ha affermato il tecnico viola- con Torino Inter e Samp non avevamo giocato male, anzi potevamo portare a casa di più. L’importante è non perdersi in errori banali, a volte ci complichiamo la vitae ci deprimiamo e ci esaltiamo troppo nella stesa gara. Dobbiamo trovare tranquillità”.

Fiorentina-Spezia 3-0

FIORENTINA (3-5-2) Dragowski; Milenkovic, Pezzella, Martinez Quarta; Venuti (39' st Igor), Bonaventura (44' pt Castrovilli), Pulgar, Amrabat (13' st Borja Valero), Biraghi (39' st Caceres); Kouame (1' st Eysseric), Vlahovic. Allenatore: Prandelli.

SPEZIA (4-3-3): Provedel; Vignali (39' st Piccoli), Ismajli, Chabot, Marchizza (10' pt Ramos); Estevez, Ricci, Maggiore (17' st Leo Sena); Gyasi, Agudelo (17' st Galabinov), Saponara (17' st Verde). Allenatore: Prandelli

Arbitro: Calvarese di Teramo

Reti: 3' st Vlahovic; 19' st Castrovilli; 37' st Eysseric

Note: ammoniti Amrabat, Eysseric, Borja Valero, Quarta

Alessandro Lazzeri