La Fiorentina travolge il Lecce e vede la salvezza

Buona partita della squadra. In goal Chiesa, Ghezzal e Cutrone. Ribery straordinario. La Fiorentina sale a 39 punti ed è vicina alla quota salvezza. Domenica al Franchi arriva il Torino


La trasferta di Lecce, così temuta alla vigilia, si è rivelata un trionfo per la Fiorentina che ha praticamente chiuso la gara nel primo tempo con un vantaggio di tre a zero che lasciava poche speranze a un Lecce meno brillante del solito. Succede praticamente tutto nella prima frazione di gioco. Nella partita più delicata della stagione ai viola va tutto bene. La Fiorentina schiera in avanti Cutrone, Ribery e Chiesa che saranno i migliori dei viola. Brilla particolarmente Chiesa che dopo le opache e svogliate prestazioni delle ultime gara, gioca alla grande e sigla dopo sei minuti il goal del vantaggio viola. Il figlio d'arte arriva sul lancio perfetto di Cutrone e infila al sette alla destra di Gabriele. La Fiorentina gioca con ordine e determinazione e al decimo avrebbe la possibilità di raddoppiare su rigore, ma dal dischetto Pulgar sbaglia e la gara rimane sull'uno a zero.

Il rigore sbagliato dai viola rivitalizza il Lecce che cerca di entrare in partita. Al 24' una bella percussione di Farias mette in difficoltà la difesa viola. E',comunque la Fiorentina a fare la partita.

Al 33' Ribery,anche stasera protagonista, offre un ottimo suggerimento a Cutrone che ,di testa, tira alto. Al 38' la Fiorentina conquista una punizione, per un fallo su Duncan. Ribery e compagni protestano per la distanza. E' un modo per distrarre e deconcentrare i difensori leccesi. Batte Ghezzal e con un gran tiro raddoppia. La squadra di Liverani è in difficoltà Al 39' arriva ancora un gol per i viola : Chiesa lancia per Cutrone che sorprende la difesa leccese e batte Gabriel . Al 42' arriva l'unica occasione per il Lecce, grazie a un errore di Caceres che perde palla in area, ma Farias davanti a Terracciano colpisce la traversa

Nella ripresa Liverani schiera l'ex viola Saponara per cercare di dare più fantasia e determinazione alla squadra, Iachini toglie Pezzella e schiera Ceccherini. Al quinto dopo una grande azione Lirola impegna Gabriel. La Fiorentina controlla la gara con un gran possesso palla. Il Lecce è sfiduciato e non riesce a essere pericoloso. Al 37' esce Ribery. Al 41' una punizione di Vlahovic è fuori di un soffio, Al 42' Castrovilli non riesce a concretizzare un buon contropiede e un minuto dopo arriva il goal del Lecce con Shakhov che, su cross di Vera, anticipa la difesa viola e batte Terracciano.

La gara finisce con la meritata vittoria dei viola, che hanno giocato una buona partita e possono guardare con ottimismo e tranquillità alle prossime gare

Queste le dichiarazioni di Beppe Iachini in sala stampa al termine di Lecce-Fiorentina: “Abbiamo preparato questa partita nella solita maniera, con la predisposizione giusta. Purtroppo nessuno ha detto che la Fiorentina è stata una delle squadre più colpite dal coronavirus. Tutto il gruppo non è stato solo a casa, ma a letto. Quando abbiamo ripreso, ci stava che le prime settimane potessimo avere qualche difficoltà in più rispetto alle altre. Queste difficoltà sono soprattutto legate al fatto che abbiamo fatto qualche gol in meno, ma abbiamo creato tanto. Siamo una delle squadre in Serie A che ha creato più occasioni. Abbiamo colpito cinque pali, che potevano darci quei punti in più che il gruppo, per compattezza e unità d’intenti, avrebbe meritato”.

Franck Ribery, nella ripresa anche capitano, parla della vittoria sul Lecce: “E’ stata una partita molto importante, fondamentale, che andava vinta. Abbiamo fatto una grande partita, tutto il gruppo. Non ho fatto gol, ma mi sono messo a disposizione della squadra, ho fatto sacrifici, anche stamani ho parlato alla squadra e ho detto che non era una partita come le altre. E la squadra oggi merita di prendersi i tre punti”.

Con un messaggio pubblicato sul sito ufficiale del club viola, Rocco Commisso ha voluto festeggiare la vittoria conquistata contro il Lecce:

“Stasera ho rivisto la Fiorentina che mi piace, una squadra unita, compatta, che ha lottato su ogni palla ed ha vinto una partita fondamentale su un campo non facile e contro un avversario che oggi si giocava molto. Complimenti a Federico per la grande prestazione coronata da un gol e un assist ma soprattutto complimenti a tutti i ragazzi per come hanno interpretato la partita e al mister per come l’ha preparata. Questa vittoria è per tutto il popolo viola che ci segue sempre e l’ha dimostrato ancora una volta, anche in Puglia. Ora testa al Torino sperando di poter tornare a gioire anche a Firenze”

Lecce- Fiorentina 1-3

LECCE (4-2-3-.1): Gabriel; Rispoli, Lucioni, Paz (20' st Dell'Orco), Donati; Majer (26' st Vera), Petriccione (20' st Tachtsidis), Barak; Mancosu, Farias (1' st Saponara), Babacar (26' st Shakhov). Allenatore: Liverani

FIORENTINA (3-5-2) Terracciano; Milenkovic, Pezzella (1' st Ceccherini), Caceres; Chiesa (20' st Venuti), Ghezzal, Pulgar, Duncan (24' st Castrovilli); Lirola; Cutrone (20' st Vlahovic), Ribéry (37' st Agudelo). All: Iachini.

Arbitro: Guida

Reti: 7' pt Chiesa; 38' pt Ghezzal, 39' pt Cutrone; 43' st Shakhov

Note: ammoniti Gabriel, Ribéry, Babacar, Ghezzal, Donati

Alessandro Lazzeri