​Influenza, terza causa di morte in Italia per patologia infettiva

Dagli studi di Rtv38 i medici della Asl rinnovano l’invito a vaccinarsi


La campagna è attiva e per vaccinarsi c’è ancora tempo. Rinnovano con forza l’invito alla vaccinazione i medici della Asl ospiti a Rtv38, Giorgio Garofalo, direttore Igiene e Sanità Pubblica e Enrico Benvenuti, direttore geriatria Empoli e Firenze.

L’influenza è la causa principale di assenza dal lavoro e da scuola e in Italia è la terza causa di morte per patologia infettiva. Ma è anche una malattia che si può prevenire. Nella Ausl Toscana centro nel 2017/2018 la copertura vaccinale sugli over 65,è stata del 57,12%. La scorsa stagione sono stati 45 i casi gravi di influenza, con un'età media di 57 anni e con un picco più consistente nel mese di gennaio. Secondo i dati dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, la vaccinazione nella popolazione anziana riduce fino al 75% la mortalità legata all’influenza. “Andare al Pronto Soccorso per un'influenza è sbagliato se non si è contattato prima il proprio medico curante – sottolinea il direttore del dipartimento emergenze urgenze della Asl, Simone Magazzini, intervistato in esterna – Chi appropriatamente viene in ospedale, sono gli anziani o le persone affette da malattie croniche. La vera soluzione è vaccinarsi prima”. Dall’andamento di quest’anno del virus influenzale, il picco è atteso dalla seconda metà di gennaio.

Guarda la puntata su Rtv38

 

Guarda la puntata su Rtv38

Redazione Nove da Firenze