Il Giudice sportivo multa 3 dirigenti viola ma non tocca Commisso

Dopo Juve-Fiorentina: sanzione e diffida per Antognoni, Barone e Pradè. Il patròn eventualmente sarà giudicato dal Tribunale Federale Nazionale se il Procuratore dovesse deferirlo. Stamani visita di Rocco e del figlio Giuseppe al liceo Gobetti-Volta di Bagno a Ripoli. A settembre via ai lavori del centro sportivo. Stadio alla Mercafir, pubblicato il bando ma c'è tanta perplessità nel club


La gara Juve-Fiorentina costa 55mila euro di multa complessivi alla Fiorentina ma il giudice sportivo non tocca Rocco Commisso. Le sanzioni sono: 25mila euro per Giancarlo Antognoni, 20mila euro per Daniele Pradè, 10 mila euro a Joe Barone. I tre sono anche stati diffidati.

"Antonio" è stato multato "per avere, al termine della gara, negli spogliatoi, urlato all'Arbitro, un epiteto gravemente offensivo, che non poteva essere percepito nell'esatto contenuto dal medesimo solo perché stava rientrando nello spogliatoio di competenza; alla richiesta di un Assistente di moderare i toni rivolgeva a quest'ultimo un'espressione irriguardosa; infrazioni rilevate dal medesimo Assistente". Il direttore sportivo "per avere, al termine della gara, negli spogliatoi, con atteggiamento minaccioso e aggressivo, urlato al Direttore di gara un'espressione irriguardosa; alla richiesta dell'Arbitro di allontanarsi reiterava tale atteggiamento rivolgendogli un'espressione gravemente irrispettosa". Il direttore generale "per avere, al termine della gara, negli spogliatoi, proferito a voce alta, con gli Ufficiali di gara già dentro gli spogliatoi, frasi gravemente offensive; infrazione rilevata dai collaboratori della Procura federale". Barone e Pradè, durante la conferenza stampa sul bilancio del mercato, hanno annunciato che faranno ricorso.

Per quanto riguarda il patròn viola e le sue dichiarazioni del dopo-gara, eventualmente sarà giudicato dal Tribunale Federale Nazionale se il Procuratore Federale dovesse deferirlo.

Stamani Commisso con il figlio Giuseppe è andato a fare visita agli studento del Gobetti-Volta, a Bagno a Ripoli, il Comune nel quale sorgerà il centro sportivo. A proposito, il sindaco Casini ha detto che i lavori inizieranno a settembre.

Intanto per quanto riguarda lo stadio alla Mercafir, il Comune di Firenze oggi ha pubblicato il bando ma c'è tanta perplessità nel club viola. Vedremo.

Tecnicamente, è on line da oggi l’avviso pubblico per la vendita del complesso immobiliare ‘Area Mercafir Comparto Sud’. Il termine entro cui presentare le offerte è il 7 aprile 2020 alle ore 12. Tutte le informazioni sono disponibili sulla rete civica del Comune di Firenze nella sezione ‘Amministrazione trasparente’ al seguente link: https://www.comune.fi.it/pagina/amministrazione-trasparente/beni-immobili-e-gestione-patrimonio.

Redazione Nove da Firenze