Il Fiorino d'Oro dedicato agli operatori sanitari fiorentini

La direzione generale Asl Toscana Centro ha riunito in S. M. Nuova gli operatori dedicando loro il prestigioso riconoscimento assegnato al direttore Marchese dal Comune di Firenze


FirenzeUn momento di vera condivisione perché il riconoscimento arrivasse concretamente a chi ha fronteggiato l’emergenza, è stato quello voluto ieri dal direttore della Asl Toscana centro, Paolo Morello Marchese che nel pomeriggio ha riunito in Santa Maria Nuova un gruppo significativo di operatori sanitari, per dedicare loro il Fiorino d’Oro, consegnato nelle sue mani nei giorni scorsi dal sindaco di Firenze.

La foto di gruppo scattata per l’occasione nel chiostro delle Medicherie ritrae insieme, quali destinatari della massima onorificenza della città di Firenze, medici, infermieri, Oss, amministrativi, tecnici ospedalieri e del territorio, rappresentanti delle direzioni sanitarie, della Società della Salute di Firenze, dei medici di medicina generale e dei pediatri di libera scelta. Oltre che da Santa Maria Nuova, il personale che ha partecipato oggi proveniva anche dagli altri ospedali fiorentini dell’Azienda, Santa Maria Annunziata e San Giovanni di Dio ai cui direttori di presidio, sempre nei giorni scorsi, sono stati conferiti altri Fiorini d’Oro.

Il direttore generale insieme anche al direttore sanitario, Emanuele Gori, ha ringraziato tutti loro e tutto il personale che ciascuno di loro rappresenta, dedicando proprio quel Fiorino che quest’anno era assegnato al mondo della sanità e del sociale. Dalla direzione generale un caloroso ringraziamento è andato anche al sindaco di Firenze, Dario Nardella, per aver premiato con la massima onorificenza di Firenze tutta la comunità dei sanitari, tecnici e amministrativi.

Redazione Nove da Firenze