Rubrica — Mostre

Governo tedesco: la casa del capolavoro di van Huysum è Firenze

Il direttore degli Uffici Eike Schmidt, da tempo, chiede la restituzione ai suoi musei del quadro "Vaso di fiori"


(DIRE) Firenze, 26 gen. - "Il Governo tedesco riconosce ufficialmente cio' che noi sosteniamo da tempo: e cioe' che la casa legittima del capolavoro di van Huysum e' a Firenze, in Palazzo Pitti". Cosi' il direttore degli Uffici Eike Schmidt, che da tempo chiede la restituzione a Firenze e ai suoi musei del quadro "Vaso di fiori", del pittore olandese Jan Van Huysum (rubato dai nazisti nel 1944 a Palazzo Pitti), commenta la presa di posizione del Bundestag tedesco di qualche giorno fa. Il 16 gennaio scorso, infatti, il parlamentare tedesco della Linke (la sinistra), Fabio De Masi, ha chiesto in una interrogazione al Governo quali iniziative stesse mettendo in atto per restituire l'opera a Firenze e se ritenesse ammissibile un sequestro del dipinto, su richiesta delle autorita' italiane ai privato che ora ne sono in possesso. E, come si legge sul verbale della seduta, la risposta del ministro Micheal Roth e' stata: "E' molto chiaro" che il dipinto di Jan Van Huysum "appartiene al suo luogo legittimo nel patrimonio degli Uffizi". Roth ha aggiunto che il Governo federale, nelle sue competenze "favorisce il raggiungimento di questo obiettivo" e che il ministero degli Affari esteri tedesco ha piu' volte consigliato la restituzione volontaria del dipinto agli Uffizi. Detto cio', comunque, "la verifica dell'ammissibilita' del sequestro di un oggetto su richiesta di un'autorita' giudiziaria di un altro paese dell'Unione europea per un procedimento penale aperto "spetta alle autorita' giudiziarie del Laender", cioe' gli stati delle federazione tedesca. E su questo il Governo federale "non puo' esprimere nessuna valutazione e nemmeno esercitare influenza".

Fermo restando questo, comunque, pare dunque che il Governo tedesco 'caldeggi' il ritorno del 'Vaso' sulle rive dell'Arno. La notizia, per il direttore degli Uffici e' fonte di una "doppia soddisfazione", sia per la presa di posizione del Governo tedesco, sia "perche' il fatto che la vicenda del Vaso di Fiori sia stata posta al centro di un'interrogazione parlamentare testimonia quanto anche il popolo tedesco abbia a cuore che la restituzione possa andare a buon fine". (Asa/ Dire)

Redazione Nove da Firenze