Gli America tornano in Italia con un concerto al Teatro romano di Fiesole

America

Lunedì 8 luglio ore 21:00 il concerto per celebrare i 50 anni di carriera


Gli AMERICA tornano nel nostro Paese per celebrare i 50 anni di carriera. Lunedì 8 luglio si esibiranno nella magica cornice del Teatro Romano di Fiesole a Firenze: un’occasione unica per vedere dal vivo la band anglo statunitense che ha fatto la storia di un genere, sancendo usi e costumi di una generazione ed influenzando inevitabilmente le altre a seguire.

"A horse with no name", "Ventura highway", "I need you", "Tin man", "Don't cross the river", "You can do magic", "Lonely People" e "Sister Golden Hair" sono alcuni dei loro più grandi successi riconoscibili al primo accordo, che, oggi come allora, invadono le playlist radiofoniche di tutto il mondo. Un mix di folk e rock inconfondibile, capace di accendere l'entusiasmo di coloro che hanno "vissuto" gli AMERICA in quegli anni e in chi li scopre ogni volta che si avvicina al loro repertorio "west coast", unico per quantità e qualità, che sconfina in tanti generi musicali. Solo "Ventura highway" ha uno degli intro più campionati nella storia della musica più recente.

Da sempre, gli AMERICA sono Gerry Beckley e Dewey Bunnell (il terzo membro, Dan Peek, è scomparso anni fa),compagni di liceo nella Londra di fine anni '60, capaci di scrivere alcune delle pagine più armoniose del rock e di trovarsi, cinquant’anni dopo, a fare musica insieme, girando il mondo ed entusiasmando il pubblico con il loro suono senza tempo. Vincitori di Grammy (nel 1972 come "Migliore Nuovo Artista"!) e di innumerevoli dischi d'oro e di platino, gli AMERICA debuttano con "A horse with no name" alla fine del 1971, che arriva al primo posto in USA e in mezzo mondo. Segue "I need you", un altro grande successo. “Ventura highway" è il primo singolo realizzato con la collaborazione di Neil Young, numero uno nel dicembre 1972. Da lì una serie di dischi memorabili e di tour mondiali.

Biglietti da euro 34,50, prevendite Ticketone

Redazione Nove da Firenze