Fridays For Future: anche Firenze sciopera per il clima

Attesi in migliaia, soprattutto studenti, venerdì mattina in piazza Santa Maria Novella (ritrovo ore 9). Presente anche il sindaco Nardella con la sua Giunta. Mobilitati sindacati e associazioni di categoria


Venerdì 27 settembre scatta la mobilitazione anche a Firenze, (nella centralissima piazza S. Maria Novella) per il Terzo Sciopero mondiale per il Clima organizzato da "Friday For Future”, il movimento ecologista mondiale capeggiato dalla sedicenne Greta Thunberg.

Anche il sindaco di Firenze, Dario Nardella venerdì sarà in piazza con i giovani del Fridays For Future: "Ci sarò io e la mia squadra", ha detto in Palazzo a margine di un'iniziativa. Aggiungendo che è sua intenzione "rinnovare nel giro di pochi anni le caldaie di tutta la città perché "la prima causa dell'inquinamento nei centri densamente abitati è il riscaldamento domestico".

Sono attesi migliaia di studenti di ogni età, dai bambini delle elementari agli universitari. Mobilitati anche sindacati e associazioni, ad esempio Confesercenti Firenze invita le proprie imprese di riferimento, (compresa la rete dei centri commerciali naturali) nelle giornata di venerdì 27 settembre a compiere un piccolo gesto simbolico sul tema risparmio energetico (abbassamento e/o spengimento temporaneo luci vetrine/attività, impianto condizionamento termico, ecc) per rendere partecipe anche le attività imprenditoriali della battaglia sul global warming. Oltre alle 18 sedi Confesercenti esistenti sul territorio Città Metropolitana è già arrivata anche l’adesione del Mercato Centrale San Lorenzo: in entrambi i casi verranno messe in atto, sempre nella giornata di venerdì mattina, una serie di azioni virtuose.

Ci stiamo finalmente rendendo conto che la data del 2030, quella del cosiddetto ‘climat change’, in cui la situazione diventerà drammaticamente irreversibile è terribilmente vicina, per noi come per le future generazioni”, commenta Claudio Bianchi, Presidente Confesercenti Firenze.

Il ritrovo in Santa Maria Novella è stato fissato per le ore 9 e poco dopo inizierà la manifestazione. "Tre anni dopo la firma dell'Accordo di Parigi - sottolinea Friday for future Firenze - le promesse che ci sono state fatte devono ancora trasformarsi in azioni. Dobbiamo accelerare la transizione verso un’Italia senza emissioni di gas serra. Sono sempre più numerosi i cittadini che vogliono aria più pulita, meno plastica nei nostri oceani, più energia da fonti rinnovabili, un futuro sostenibile per i bambini, in breve più risolutezza politica per il pianeta! Il 27 settembre faremo appello per una politica climatica più ambiziosa a livello globale, europeo e nazionale. Gli scienziati sottolineano che il riscaldamento globale non deve superare 1,5°C, al fine di evitare grandi disastri. Ci resta poco tempo".

Redazione Nove da Firenze