Flash mob per la scuola di via San Giuseppe: troppe comitive

Progetto Firenze ed i consiglieri di Sinistra Progetto Comune schierati di fronte alla "Vittorio Veneto" per proteggere l'uscita dei bambini dal flusso incessante di comitive turistiche


Flash mob in via San Giuseppe dell'associazione "Progetto Firenze" e dei consiglieri di Sinistra Progetto Comune, schierati di fronte alla scuola Vittorio Veneto per proteggere l'uscita dei bambini dal flusso incessante di comitive turistiche.

"L’incessante crescita dei flussi turistici - sottolineano - continua a stravolgere la vita dei residenti di Firenze. Nonostante i ripetuti annunci di voler presto bandire l’ingresso dei bus turistici in città e disincentivare il turismo mordi e fuggi, decine di torpedoni continuano incessantemente a caricare e scaricare comitive sempre più numerose di turisti sul Lungarno Pecori Girardi. Da qui parte il loro veloce tour, che predilige il passaggio attraverso gli stretti spazi di via dei Malcontenti e via di San Giuseppe, creando difficoltà di transito e forti disagi a chi vi risiede e alle scuole primarie che vi si affacciano. Non si contano più le occasioni in cui i genitori e le maestre dei bimbi che frequentano la scuola Vittorio Veneto hanno chiesto all’Amministrazione di intervenire per risolvere il problema, ricevendo ogni volta promesse di un impegno concreto e risolutivo.

A sette mesi di distanza, però - proseguono - gli unici cambiamenti sono in senso peggiorativo: le comitive, di ogni nazionalità che transitano da via di San Giuseppe, in corrispondenza degli orari di ingresso e di uscita dalle scuole, continuano ad aumentare".

Per tutto ciò stamani un gruppo di rappresentanti dell’associazione Progetto Firenze e i consiglieri comunali e di quartiere di Sinistra Progetto Comune si sono schierati ntorno al portone della scuola indossando cartelli multilingue per invitare i turisti a lasciar spazio ai bambini e alle loro famiglie".

Redazione Nove da Firenze